Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


CONTENUTO dei VACCINI  - 2
(ingredienti dei vaccini) - Vaccines and their ingredients 
NON ESISTONO VACCINI SICURI - Tutti quanti sono TOSSICI per gli esseri Viventi
 

Continua da e per:  Contenuto dei Vaccini - 1 + Contenuto dei Vaccini (tratto da Wikipedia, che pero' e' solo parte della verita'....) + PRODUZIONE VACCINI ed altro....  + Ingredienti dei Vaccini

Squalene (coadiuvante MS59) e' utilizzato come adiuvante anche nel vaccino per l’influenza suina - Lo hanno usato anche nella guerra del golfo, ha prodotto artrite reumatoide e molto altro.
L’adiuvante MS 59 pare essere un derivato dall’MF 59 della Chiron (controllata Novartis), ideato per la guerra del golfo e modificato per il vaccino per l’influenza aviaria (H5N1).
Questa sostanza e’ un idrocarburo, un olio, abitualmente prodotto da molti organismi animali, tra cui quello umano. Per usi farmaceutici viene estratto dal fegato dello squalo. Nei vaccini iene usato come “adiuvante” della reazione immunitaria. Vale a dire che il suo scopo è quello di tentare di aumentare-stimolare questa risposta.
E perche’ mai la stimola  ? perche' lo squalene dello squalo, cioe' eterologo, quindi TOSSICO, inserito nei corpi umani con i vaccini con’un iniezione, non viene riconosciuto come sostanza  “proVita”, ma controVita, dal sistema immunitario il quale si sovraeccita e cerca in ogni modo di eliminarlo, isolarlo, farlo espellere, se ci riesce...., e siccome non e’ facile che cio’ avvenga, il sistema immunitario va in confusione si sovraeccita e rimane in quello stato, fino a quando questa sostanza non  viene rimossa, e cio’ puo’ durare tutta la vita del vaccinato, creandogli allergie le piu’ disparate, malattie autoimmuni, gastroenteriche, allergie, asma, anemie, leucemie, celiachia, ischemie, epilessie, autismo, sclerosi, distrofie, linfomi, cancri, ecc.ecc..
Sindrome del golfo e Squalene; NON esiste malattia che non possa essere indotta dai Vaccini !
Nel 2002 venne pubblicato uno studio che collegava lo squalene, un coadiuvante sperimentale dei vaccini, ad individui che mostravano i sintomi clinici della sindrome del Golfo.
La pubblicazione fornì dei forti sospetti che lo squalene fosse alla base dei sintomi, provoca malattie del sistema immunitario
Il dott. Moonie, che a quel tempo era Ministro per i Veterani… negò categoricamente l’uso dello squalene come coadiuvante. Questo fu confermato in una lettera datata 31 agosto che fu scritta da Mr. Stephen Trout per conto di Mr. Moonie.
Nel marzo del 2003, meno di 18 mesi dopo quella risposta categorica, fiale di antrace britannico furono portate dalle onde sulla costa meridionale. Queste fiale furono analizzate e si scoprì che contenevano squalene…
Tratto da:  da :http://www.refusingtokill.net/Italian RTK/VaccinationsItalian.htm
(testimonianza di Anwen Humphreys, RAF, 19 Lug 2004).
vedi anche : http://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_della_guerra_del_Golfo
http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/I_rischi_dell_uranio_esaurito/1291708
http://www.scienzaepace.it/contributi%20scientifici/dominici.pdf
PDF, vedi nota 6,7 righe della seconda pagina

ANSA – Trento, 06/08/2010 - L'Istituto Agrario di S.Michele all'Adige ha messo a punto un sistema che identifica l'origine dello squalene contenuto nei cosmetic e nei vaccini. Una scoperta molto importante per combattere le frodi commerciali, la pesca illegale e l'estinzione degli squali.
Lo squalene e' anche utilizzato come adiuvante nei vaccini e sotto forma di derivato (squalano) come emolliente e idratante nei cosmetici. E' prodotto principalmente dall'olio di fegato di squali di profondita', appartenenti a specie protette.

In pratica il sistema immunitario, con i vaccini ed il loro contenuto, o si sovraeccita (iperfunzionante) oppure diviene ipofunzionante, e quindi si e' facile preda di QUALSIASI malattia ! !  Big Pharma ringrazia...
vedi: Immunodepressione da vaccino + Gravi i Danni dei Vaccini +  Nanoparticelle nei vaccini (Studio di conferma PDF)

In questo articolo, il dott. Meryl Nass, riconosciuta autorità internazionale sull’antrace e vaccini relativi, spiega come lo Squalene sia presente nel vaccino per l’influenza suina e ne discute le possibili tossicità, e reazioni immuniarie abnormi, spiegando anche come l’FDA da anni non approvi nessun farmaco o vaccino che lo contenga.
Viene evidenziato anche come gli adiuvanti utilizzati da queste case farmaceutiche nel vaccino per l’influenza suina, (squalene incluso) siano stati da tempo relegati all’uso su persone sopra i 65 anni….perche’ cosi’ a quella eta’ se muoiono…non si pagano piu’ pensioni…

Daniel Solis, della Repubblica Ceca, ha studiato gli effetti collaterali del coadiuvante comunemente chiamato squalene, e ha scoperto che lo squalene è noto per la sua azione di inibitore della fertilità, oltre ad essere la causa di altri tipi di danni.
Un brevetto per un "vaccino" per ridurre la fertilità animale contiene squalene.

Streptomycin - Streptomicina: Antibiotico.
Tutti gli aminoglicosidi sono nefrotossici e ototossici. Essi possono provocare un blocco neuromuscolare, una parestesia e una neuropatia periferica. Possono verificarsi reazioni di ipersensibilità. Neomicina e kanamicina ad alte dosi (p. es., 12 g/die) per via orale possono provocare una sindrome da malassorbimento.
Neomicina e kanamicina sono più tossiche degli altri aminoglicosidi e non devono essere usate per via parenterale. Sebbene il loro assorbimento orale sia scarso, è tuttavia sempre possibile che, con l'uso prolungato, si assorba abbastanza farmaco da provocare tossicità, specie in pazienti con insufficienza renale. La streptomicina è scarsamente nefrotossica.
La gentamicina può risultare più nefrotossica di tobramicina, amikacina e netilmicina. La nefrotossicità è tuttavia solitamente reversibile e risulta più probabile a dosaggi elevati, con alte concentrazioni ematiche e nelle terapie di lunga durata, in pazienti anziani e in soggetti con malattie renali preesistenti, con disidratazione o in terapia con furosemide. Sebbene non sia approvata negli USA, la monosomministrazione (a differenza delle dosi multiple sembra ridurre la frequenza della nefrotossicità.
Streptomicina e gentamicina possono provocare con maggiore probabilità danno vestibolare, piuttosto che perdita dell'udito; mentre amikacina e netilmicina provocano perdita dell'udito più che danno vestibolare. Il danno vestibolare da streptomicina è frequente con l'uso prolungato e in pazienti con funzione renale compromessa. I sintomi e i segni sono vertigini, nausea, vomito, nistagmo e perdita dell'equilibrio. La tobramicina ha eguale influenza tanto sulla funzione vestibolare che su quella uditiva.
La tossicità sull'ottavo paio dei nervi cranici è spesso irreversibile e si verifica il più delle volte con dosi elevate, con i livelli ematici più alti o con le terapie di maggior durata, specie in pazienti anziani, in soggetti con insufficienza renale, con problemi preesistenti dell'udito o che assumano acido etacrinico, furosemide o bumetanide. I pazienti che ricevano un aminoglicoside per più di 2 sett. o che abbiano fattori predisponenti per il rischio di ototossicità devono essere monitorizzati con audiogrammi in serie.

Tra gli effetti collaterali talvolta provocati dalla streptomicina e dagli altri amminoglicosidi vi sono danni al nervo acustico e ai reni.
Un uso di antibiotici in infanzia, per esempio, aumenta il rischio di allergie...e di infiammazioni...per le disbiosi da essi indotte, specie se sono bambini vaccinati !

SucroseSaccarosio:
disaccaride (composto formato da due molecole di monosaccaridi) derivante dalla combinazione di una molecola di glucosio con una di fruttosio.

Thimerosal - Conservante: (sinonimi: tiomersal, sodio etilmercurio tiosalicilato, mercurotiolato di sodio) cioe' sostanza contenente il  49.6% di Mercurio, dal 2008 in fase di eliminazione dai Vaccini, anche in Italia.
Conservante usato in molti cosmetici, colliri e medicamenti topici.
Dove si trova: il timerosal e' stato introdotto in molti VACCINI, cosmetici quali ombretti, in gocce otologiche e nasali. E' spesso usato come conservante nei detergenti per lenti a contatto. Oggi è usato in pochissime preparazioni.
Come evitarlo e alternative disponibili:
rendere noto al medico curante dell'allergia al timerosal (chiamato anche mertiolato) prima di una prescrizione di gocce nasali, otologiche o oculari, di eventuali vaccini per via iniettiva.
Controllare che i cosmetici non contengano timerosal, se necessario contattare il produttore. Il timerosal contenuto nei preparati iniettivi (vaccini) può aggravare la dermatite.
Dal mese di luglio 1999 sono comparsi sulle principali pubblicazioni USA [MMWR (CDC, 1999), Pediatrics (AAP, 1999, Committee on Infectious Diseases, 1999), JAMA (Halsey, 1999) ] articoli richiamanti l’attenzione dei medici sui pericoli dei vaccini contenenti timerosal, in quanto essi contengono una certa quantità di mercurio, spesso al di là di quella considerata tollerabile dall’organismo umano.
Il mercurio contenuto nel timerosal corrisponde per la precisione il 49,6% del peso di quest’ultimo; il sodio timerfonato invece contiene il 45,5% di mercurio.
Diversi studi dimostrano che le patologie rilevanti sono a carico del sistema nervoso centrale e del rene, nel quale il mercurio si accumula in forma inorganica.

Questo perche' il Tiiomersal, una volta introdotto  con i vaccini, nell'organismo esso si trasforma in una sostanza altamente tossico-nociva per mezzo di un processo chimico detto di mitilazione 
Recentemente hanno detto che
vedi: Tiomerosal - vedi: Timerosal (vaccini che contengono il mercurio)

Nota bene sul Tiomersal-Thiomersal-Timerosal:
In questo studio, si legge che:
la FDA afferma che il Thimerosal può provocare un innalzamento dei valori di mercurio nel corpo umano e quindi sarebbe meglio eliminarlo dai vaccini.
http://www.fda.gov/BiologicsBloodVaccines/SafetyAvailability/VaccineSafety/UCM096228
Cosa hanno fatto le case farmaceutiche produttrici di vaccini:
...siccome la OMS e quindi anche legge (americana ed internazionale) ha posto dei limini minimi, sopra i quali la presenza del tiomersal/mercurio deve essere indicata nel bugiardino del vaccino, esse hanno diminuito la dose entro contenuta sotto i limiti di legge, e quindi oggi "appare" (sembra) che non ci sia piu', in realta', da analisi di laboratorio, si evidenzia la continua sua presenza negli stessi vaccini di prima....


Trealosio - Conservante (cosi' il vaccino si conserva piu' a lungo nell'organismo vaccinato e puo' meglio produrre i suoi DANNI) che una volta lasciati ad essiccare presenterebbero un sottile film protettivo nei confronti della sostanza attiva proteggendola dalle alte temperature e non solo, il preparato così composto verrebbe anche reidratato rapidamente, all’occorrenza, bagnandolo con l’acqua.
In una serie di studi preliminari, è stata dimostrata la validità del metodo con due diversi vaccini virali su membrane stabilizzate con zucchero, che hanno resistito per quattro mesi a 45°C senza perdere di efficacia. Tale metodica, a detta dei ricercatori, potrebbe essere assolta nei confronti di tutti i vaccini e di tutti quei farmaci, pensiamo a molti farmaci biologici, la cui conservazione debba essere prevista in frigo.

Tri (n)butylphosphate

VIRUS di qualsiasi tipo scelto per il vaccino da preparare ed inoculare a coloro che purtroppo si vaccinano, specie i bambini,  i militari ed alcune tipologie di lavoratori !

Alluminio ed altro....nei Vaccini ecco i gravi danni:
http://edgytruth.com/2016/07/18/vaccine-ingredients-comprehensive-guide/#
Ecco le prove, con studi, delle varie Micro e NanoContaminazioni dei Vaccini - PDF + Nanoparticelle + Ricerca e Studio dimostrativo sul contenuto di sostanze pericolose nei Vaccini + Nanobatteri nei Vaccini
 

PROTEINE alimentari introdotte nei vaccini, per creare allergie fin da piccoli ai lattanti !
vedi lo studio dimostrativo in PDF


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Cosa contiene il "nuovo" vaccino Pandemrix (GSK) della GlaxoSmithKline, per la suina ? - anno 2009
Documenti ufficiali dell'E.M.E.A. (scaricabili in formato Pdf, vedi note) riportano integralmente la lista dei componenti di questo farmaco.

A seguito della miscelazione, 1 dose (0,5 ml) contiene:
- virus influenzale frazionato, inattivato, contenente l'antigene (propagato in uova) equivalente a A/California/7/2009 (H1N1) ceppo di tipo v (X-179A). 3,75 microgrammi.
- AS03 composto di Squalene  (10,69 milligrammi), adiuvante;
- DL-a-tocoferolo (11,86 milligrammi),
- Polisorbato 80 (4,86 milligrammi).
- Tiomersale (sale di mercurio!), eccipiente;

Quali sono gli effetti collaterali del Pandemrix ?[3]
Come tutti i medicinali, Pandemrix può causare effetti indesiderati anche seri.
- Infiammazione transitoria cerebrale e dei nervi che comporta dolore, debolezza e paralisi.
- Restringimento od ostruzione dei vasi sanguigni con problemi renali
- Reazioni allergiche che portano ad una pericolosa diminuzione della pressione sanguigna, che, se non trattata, può portare al collasso, coma e morte
- Convulsioni
- Dolore intenso lancinante o pulsante lungo uno o più nervi
- Bassa conta piastrinica che può dar luogo a sanguinamenti o a formazione di lividi
- Reazioni cutanee generalizzate compresa orticaria.
- Dolore, rossore, gonfiore o formazione di un nodulo duro al sito di iniezione.
- Gonfiore delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell'inguine
- Capogiri
- Diarrea, vomito, mal di stomaco, nausea

Cosa contiene il "nuovo" vaccino Prepandrix per l'aviaria ?
Documenti ufficiali dell'E.M.E.A. (scaricabili in formato Pdf, vedi note[4]) riportano integralmente la lista dei componenti di questo farmaco.

A seguito della miscelazione, 1 dose (0,5 ml) contiene:
- virus influenzale frazionato, inattivato, contenente l'antigene (propagato in uova) equivalente a A/Indonesia/05/2005 (H5N1) ceppo equivalente (PR8-IBCDC-RG2) 3.75 microgrammi
- AS03 composto di Squalene (10,69 milligrammi), adiuvante;
- DL-a-tocoferolo (11,86 milligrammi);
- Polisorbato 80 (4,86 milligrammi).
- Contiene 5 microgrammi di Tiomersale (eccipiente a base di Mercurio).
- Altri composti chimici

Quali sono gli effetti collaterali del Prepandrix ?[5]
Come tutti i medicinali, Pandendrix può causare effetti indesiderati anche seri.
- Infiammazione transitoria cerebrale e dei nervi che comporta dolore, debolezza e paralisi.
- Restringimento od ostruzione dei vasi sanguigni con problemi renali
- Reazioni allergiche che portano ad una pericolosa diminuzione della pressione sanguigna, che, se non trattata, può portare al collasso, coma e morte.
- Convulsioni
- Dolore intenso lancinante o pulsante lungo uno o più nervi
- Bassa conta piastrinica che può dar luogo a sanguinamenti o a formazione di lividi
- Reazioni cutanee generalizzate compresa orticaria.
- Gonfiore delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell'inguine
- Capogiri
- Diarrea, vomito, mal di stomaco, nausea

Cosa possono provocare gli additivi contenuti nei vaccini ?
I "nuovi" vaccini pandemici, accettati e commercializzati dall'EMEA, contengono veleni, come:
- Tiomersale --> Questo conservante si idrolizza spontaneamente per via enzimatica a Etilmercurio, che ha un comportamento tossicologico simile a quello del Metilmercurio, per il quale sono noti da tempo e sono a disposizione numerosi dati sugli effetti neurotossici.[6]

- Squalene --> Il nostro Sistema Immunitario riconosce lo Squalene come una molecola d'olio appartenente al corpo (infatti si trova in tutto il sistema nervoso e nel cervello e si può consumarlo con l'olio d'oliva). Quando però viene iniettato e non digerito, la via d'ingresso è anormale, e incita il Sistema Immunitario ad attaccare tutto lo Squalene nel corpo, non solo quello contenuto nell'adiuvante.
Il sistema immunitario, quindi, tenterà di distruggere la molecola ovunque la trovi, inclusi i luoghi dove è vitale per la salute del sistema nervoso[7]. I veterani della Guerra del Golfo che hanno contratto la sindrome che porta questo nome ricevettero vaccini all'antrace che contenevano Squalene[8]. L'MF59 (l'adiuvante allo Squalene della Novartis, ora usato nel vaccino per la febbre suina) fu un ingrediente NON approvato nei vaccini sperimentali all'antrace e da allora è stato collegato alle malattie devastanti e autoimmuni di cui soffrono molti veterani del Golfo.[9]

Polisorbato 80 --> Questo ingrediente (inserito pure nel vaccino per il cancro al collo dell'utero "Gardasil") è noto per provocare seri effetti collaterali come: infertilità, convulsioni epilettiche, aborti spontanei e shock anafilattici anche mortali.

Avrete capito che il vero problema non sono le pandemie, create ad arte dall'establishment e propagandate da medici e media, ma i farmaci e vaccini stessi.
Tali veleni sono estremamente pericolosi per la salute umana perché aumentano la Tossiemia dell'organismo, già di per sé pieno di tossine, e scatenano reazioni allergiche molto forti che vanno ad indebolire il già indebolito sistema immunitario oltre a disperdere l'importantissima energia vitale.

Quindi questi veleni sistemici - per coloro che non lo avessero ancora compreso - servono per farci intossicare più rapidamente, predisponendoci alle malattie future.

Malattie che limitano la nostra capacità pensante (pensare fino in fondo), e che quindi impediscono di essere e divenire "uomini liberi", responsabili della nostra Vita.
Il tutto per la gioia dei Controllori.
Riferimenti:
[1] EMEA, Press Release, London 25 settembre 2009
http://www.emea.europa.eu/pdfs/human/press/pr/60627409en.pdf
[2] La Cochrane Collaboration è una iniziativa internazionale no-profit nata con lo scopo di raccogliere, valutare criticamente e diffondere le informazioni relative alla efficacia degli interventi sanitari. Attualmente oltre 14.925 operatori sanitari, ricercatori e rappresentati di associazioni di pazienti sono impegnati in oltre 97 paesi del mondo in questa attività.
http://www.cochrane.it/it/collaboration.html

[3] "Riassunto delle caratteristiche del prodotto, Par. 4 - "Possibili effetti collaterali"
http://www.emea.europa.eu/humandocs/PDFs/EPAR/pandemrix/emea-combined-h832it.pdf

[4] "Riassunto delle caratteristiche del prodotto Prepandrix"
http://www.emea.europa.eu/humandocs/PDFs/EPAR/prepandrix/emea-combined-h822it.pdf

[5] "Riassunto delle caratteristiche del prodotto, Par. 4 - "Possibili effetti collaterali"
http://www.emea.europa.eu/humandocs/PDFs/EPAR/pandemrix/emea-combined-h832it.pdf

[6] "Uso dei vaccini per l'infanzia che contengono Tiomersale"
http://www.levaccinazioni.it/Professionisti/FilesUploaded/2001~4~18~12~18~9~1940/96.asp#struttura
[7] Vaccination Liberation, Adjuvant Index Page
http://www.vaclib.org/basic/adjuvants.htm

[8] Autoimmune Technologies, News Release:
SQUALENE FOUND IN ANTHRAX VACCINE, http://www.autoimmune.com/SqualeneInVaccine.html

[9] http://www.autoimmune.com/GWSGen.html

NOTE dell'Associazione dei Medici Tedeschi:

L'associazione tedesca professionale dei medici per l'ambiente DBU, a dispetto delle comunicazioni ufficiali del governo federale, del Paul Ehrlich Institute e dei produttori che "garantiscono un vaccino sicuro", esprime preoccupazioni serie nei confronti dell'unico vaccino pandemico "Pandemrix®" della Società GlaxoSmithKline (GSK) messo a disposizione per la vaccinazione di massa.
Quel vaccino contiene 27,4 mg di AS03, un'emulsione contenente polisorbato, squalene, e tocoferolo.
I produttori come le agenzie ufficiali nascondono che lo squalene, a differenza di quando viene assunto per via orale orale (lo squalene è un prodotto naturale che si trova per esempio anche nell'olio d'oliva) se somministrato per via sottocutanea o intramuscolare diventa un immunogeno che produce un'attivazione immunitaria infiammatoria. [Da tali sostanze] le malattie autoimmuni possono essere provocate, mentre altre già esistenti possono essere invece aggravate.
Lo squalene è associato con la comparsa di una sindrome di Guillain-Barre (GBS) ed è oggi considerato la causa della Sindrome del Golfo (GWS).
In sperimentazioni sugli animali lo squalene ha portato alla manifestazione dei sintomi dell'artrite reumatoide. Lo squalene assunto da fonti alimentari viene integrato nelle membrane dell'organismo.
Una formazione di anticorpi allo squalene in seguito alla vaccinazione causa intossicazione e quindi un'infiammazione cronica alle membrane, il che spiega l'insorgenza di malattie come la Sindrome del Golfo ma anche di altre malattie degenerative del sistema nervoso come la Sclerosi Multipla, la Sclerosi Laterale Amiotrofica, la polineuropatia infiammatoria cronica demielinizzante (CIDP)- NdR: nuova forma di Polio da vaccino -  e la Sindrome di Gullain-Barré.
La realizzazione del vaccino in confezioni multi-dose è una pratica obsoleta. In fiale monodose i conservanti contenenti mercurio come il tiomersale (contenuto nel Pandemrix) sarebbero inutili.
Anche il mercurio, è dimostrato, provoca malattie autoimmuni.
vedi:
https://autismovaccini.org/2017/02/14/germania-analizzate-16-fiale-di-vaccini-tutte-inquinate/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Gli effetti dei coadiuvanti sono così distruttivi per il corpo umano che alcuni esperti della sanità dicono che i coadiuvanti fanno parte della nuova generazione di armi biologiche o farmacologiche.
Immunologi hanno riconosciuto per decenni che una dose microscopica anche di poche molecole di coadiuvante iniettato nel corpo può causare disturbi al sistema immunitario ed è noto sin dal 1930 che i coadiuvanti di base di olio (MS 59) sono particolarmente pericolosi, questo è il motivo per il quale il loro uso è stato limitato agli esperimenti con gli animali.
Gli adiuvanti possono rompere la “tolleranza”, il che significa che è possibile disattivare il sistema immunitario nella misura in cui essa perde la sua capacità di distinguere ciò che è “auto” da ciò che è straniero. Ma se succede qualcosa che interrompe la tolleranza, il sistema immunitario diventa inesorabilmente autodistruttivo, attaccando l’organismo che è chiamato a difendere.
Un esempio: lo squalene (contenuto nei vaccini per l'influenza suina, ha contribuito alle reazioni a cascata denominate Sindrome del Golfo, artrite, fibromialgia, linfoadenopatia, eruzioni cutanee, eruzioni cutanee fotosensitive, eruzioni cutanee alle guance, sindrome da fatica cronica, cefalea cronica, perdita anormale di peli, lesioni cutanee inguaribili, stomatite aftose, vertigini, debolezza, perdita di memoria, colpi apoplettici, cambiamenti dell’umore, problemi neuropsichiatrici, effetti negativi sulla tiroide, anemia, elevato indice di eritrosedimentazione, lupus eritematoso sistemico, sclerosi multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica (ALS), fenomeno di Raynaud, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica, accessi di sudore notturno e leggera febbre.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccini a virus
:
Cosa e’ un virus ? NON e’ un essere vivente, come per esempio un batterio, bensi’ un pezzetto un frammento, di DNA avviluppato da un involucro, detto capside, di grassi (lipidi) quindi il virus di un vaccino e’ una “proteina complesse a Dna estraneo, quindi tossica” – pochi sanno che per esempio in un vaccino per la Poliomielite vi sono circa 1.500.000 di queste "proteine" che vengono iniettate nell’organismo umano per “tentare” di specializzare proteine che quindi destabilizzano e mandano in confusione il Sistema immunitario del soggetto vaccinato, predisponendolo e rendendolo permeabile e sensibile a qualsiasi malattia, che puo’ essere provocata oltre che dai virus (anche nascosti), dai metalli tossici iniettati, dalla formaldeide e dagli “eccipienti” e dai contaminanti,contenuti nei vaccini.
Inoltre occorre segnalare che i virus (proteine tossiche) una volta introdotte nel sangue come sempre avviene con i vaccini, sono veicolati alle cellule e quando questi virus passano la membrana cellulare entrando nel citoplasma (liquidi endocellulare), possono facilmente destabilizzare anche i mitocondri e modificare il DNA presente nel mitocondrio (che e’ la centrale energetica della cellula) oltre ad intossicarlo, generare in esso malfunzione e perdita di emissione di energia (elettroni negativi), ecco come nascono per esempio le malattie genetiche trasmissibili alla prole indotte dai vaccini, infatti dalle ricerche e scoperte del dott. M. Montinari si e’ dimostrato che i vaccini mutano anche  e non solo il braccio corto del cromosoma 6°, nel DNA, quello che controlla il sistema immunitario degli esseri umani !

Ma altre mutazioni di geni (alleli) sono possibili con i vaccini, oltre alla demielinizzazione del sistema nervoso centrale (autismo, adhd, malattie neurologiche, ecc.) per l’inibizione sostante che inducono la produzione della mielina, la quale ricopre  tutti i nervi, anche il sistema nervoso periferico puo’ essere attaccato (distrofia muscolare, che e’ una nuova forma di polio (paralisi) anche da vaccino,  ecc.) oltre alle malattie gastrointestinali indotte dalla alterazione del pH digestivo, degli enzimi, della flora batterica, con immediata e successiva irritazione della mucosa della parete intestinale, generando malnutrizione (difetti di crescita) per eccesso o per difetto, dell’organismo intero.

La metodologia emergente dei Vaccini a DNA invece implica l'iniezione di un pezzo circolare di DNA del virus (NON umano), chiamato plasmidio, che "dovrebbe" stimolare le cellule a produrre la proteina del virus che dovrebbe scatenare la risposta immunitaria, risposta che puo' essere anche abnorme e quindi pericolosissima, oltre a produrre facilmente mutazioni genetiche per materiale genetico (DNA) del virus spuria introdotto nell'organismo del vaccinato !
Nota bene: I plasmidi sono capaci di spostarsi tra le cellule (anche non uguali, ma filogeneticamente affini) influendo sulla variabilità genetica
C'è un vaccino per il vaiolo preparato con linea cellulare Vero (dal rene di una scimmia verde africana), ACAM2000 (Acambis-Baxter) 
Anche Il Vaccino per la Polio e' prodotto su Colture derivanti dal Rene delle "scimmia verde africana", la quale ha anche vari tipi di virus (portatrice sana) es. Enterovirus 71
Colture di cellule primarie e secondarie utilizzate per l’isolamento di virus enterici.

SIGLA

DESCRIZIONE

SUSCETTIBILITA’ AI VIRUS

BGM (Buffalo Green Monkey)

Rene di scimmia verde africana

Polio, Echo, Cox B, Reo. Poca per Adenovirus

VERO

Rene di scimmia verde africana

Enterovirus

MA

Rene di embrione di scimmia Rhesus

Enterovirus, Rotavirus

He-La (Human Epitelioid Carcinoma)

Cellule umane di carcinoma dell’epidermide

Adenovirus

Hep-2 (Human epidemoid larynx carcinoma)

Cellule umane di carcinoma della laringe

Enterovirus, Rotavirus

RD (Rhabdomiosarcoma)

Rabdomiosarcoma umano

Cox A, Echo. Poca per Cox B ed altri virus enterici.

HEK (Human Embrionic)

Rene di embrione umano. Primarie e secondarie.

Virus enterici

AGMK (African Green Monkey Kidney)

Cellule di rene di scimmia verde africana. Primarie

Enterovirus, Rotavirus

HAM (Human amnion)

Cellule amniotiche

Virus enterici

RMK (Rhesus Monkey Kidney)

Cellule di rene di scimmia Rhesus. Primarie

Virus enterici

WI-38

Polmone fetale umano

Virus enterici

BGN 2/RD

Coltura mista di BGM ed RD

Virus enterici

vedi anche: Scimmia verde Africana  +  Come si producono i Vaccini 

Vaccini a Batteri: cosa sono i batteri ? sono organismi unicellulari procarioti, rivestimento esterno proteico (grassi) e polisaccaridico che migliora resistenza o particolari condizioni ambientali della capsula; ha rivestimento (parete cellulare) e membrana cellulare; DNA forma circolare disperso nel citoplasma; ribosomi; contengono antigeni che possono stimolare od alterare la produzione degli anticorpi; diversi per forma.
Alcuni di essi, in determinate condizioni, possono produrre tossine e sono proprio queste tossine che vengono ad essere utilizzate per la produzione dei vaccini a batteri tentando di renderle inattivate (anatossine), ma la realta’ e’ che nei metabolismi dei corpi viventi le cose sono molto piu’ complesse e delicate di quanto non sappiano o non dicano i Produttori dei Vaccini.

Le tossine introdotte con un vaccino di questo tipo, possono anche nel tempo e non subito, determinare mutazioni batteriche di batteri e funghi autoctoni per il fatto che la flora batterica per tentare di eliminare le tossine introdotte, viene ad essere alterata nella sua funzione e possono scatenarsi delle proliferazioni anomali di batteri e/o di funghi (es. candida) le quali nel tempo determinano la comparsa di malattie le piu’ disparate fino al cancro.
Quando vi e’ la proliferazione anomala di una determinata specie di batteri e/o funghi NON autoctoni, e vi e' in contemporanea la mancanza dei rispettivi antagonisti (es. in una disbiosi) varie fasi indotte da tutti i tipi di vaccini); cio’ avviene per vari cofattori (es. l’alterazione del pH, Terreno intestinale, enzimi, flora autoctona), essa deve essere impedita o per lo meno controllata nel modo adatto, per via delle importanti tossine che essi producono e che se aumentano di quantita’ (per la proliferazione anomala de batteri o funghi in questione) permettono e favoriscono l’insorgere di determinate patologie piu’ o meno gravi.

Vaccini a siero, ovvero SIEROPROFILASSI: essa e’ realizzata iniettando nell'organismo animale od umano il siero, contente anticorpi specifici. Si tenta con questo mezzo  di attuare una protezione artificiale immediata di durata limitata. I sieri sono detti omologhi se ottenuti da sangue umano mentre eterologhi se ottenuti da sangue di altri animali… con tutte le conseguenze del caso per le anomali reazioni indotte da questo tipo di vaccini.

Alle volte alcuni Vaccini sono prodotti con “proteine sintetiche” le quali a maggior ragione possono purtroppo nel tempo, dar luogo a gravi reazioni inaspettate.

Ricordiamo che il batterio e’ un essere vivente che puo’ essere ucciso, cosa che il virus NON e’ ! quindi quando sentite affermare che un Vaccino e’ preparato con virus uccisi, questa e’ una grossa balla biologica !
Andate sul sito del Ministero della Salute + quello dell'Istituto sup. di Sanita' e vi troverete queste FALSE affermazioni !!

Fatte questa precisazioni, ricordiamo che i Vaccini a batteri, anche se “uccisi”, una volta che l’involucro esterno si rompe (e cio’ puo’ avvenire per esempio anche in uno stato febbrile, molto lontano dalla vaccinazione), il batterio “morto” produce proprio, per la sua successiva decomposizione, importanti tossine con le conseguenze del caso; ancor piu’ se il vaccino e’ prodotto a partire dalle tossine prodotte da un batterio, anche se dicono che siano "inattivate" esse sono sempre pericolose perche’ possono creare mutazioni anomale di batteri e funghi autoctoni  -  cio’ vale anche per le “proteine tossiche” (vaccini a virus) contenenti porzioni di DNA non adatto al soggetto vaccinato (proveniente da altre specie), che nel tempo questo “capside” (involucro esterno)  puo’ rompersi e rilasciare l’informazione del DNA spuria-pericoloso, generando le piu’ disparate malattie…

Inoltre i vaccini lo ricordiamo una ennesima volta, producono intossicazioni,  immunodepressione, mutazioni genetiche piu’ o meno occulte, infiammazioni, alterazione del pH digestivo, problemi neurologici anche gravi, malformazioni, ecc., ecc., come ben evidenziato nella pagina: Vaccini - Indice  ove trovate i relativi studi raccolti ed ivi pubblicati.

Controllate anche le Statistiche Istat per trovare le varie manipolazioni delle statistiche stesse e le falsita' scritte ed affermate dagli Organismi statali servi delle multinazionali dei Farmaci e Vaccini ... Big Pharma ringrazia..

Dalle fibre minerali alle nanoparticelle: quali caratteristiche chimico-fisiche determinano la patogenicità delle polveri inalate PDF
NANOTECNOLOGIA per i Vaccini: http://nwo-truthresearch.blogspot.it/2010/08/nanotecnologie-allinterno-dei-vaccini.html

Scoperti in laboratorio nuovi inquinanti presenti nei vaccini pediatrici
I vaccini hanno effetti indesiderati, noti da sempre, e riportati in letteratura. Il fatto che molti li "ignorino" non fa si che poi "spariscano".

In un recente studio pubblicato sull'International Journal of Vaccines and Vaccination, la Dr.ssa Gatti e il Dr. Montanari fanno però notare che ultimamente questi sono aumentati sia in numero che in gravità, soprattutto nei bambini, come denunciato anche dell'American Academy of Pediatrics. Oltre ai più comuni e conosciuti sintomi come febbre, irritabilità, mal di testa, ecc. ne stanno emergendo degli altri a carico dell'apparato nervoso e del cervello. I responsabili sono principalmente gli adiuvanti aggiunti al vaccino stesso, che nella maggior parte dei casi corrispondono ai sali di allumino.
È un dato di fatto che ogni giorno milioni di dosi di vaccini vengano somministrate senza problemi (ci mancherebbe altro !), ma allo stesso modo è inconfutabile che in un numero limitato di casi qualcosa di brutto succeda e il più delle volte non venga registrato, rimanendo quindi sconosciuto.
Questa premessa è ciò che ha spinto i due autori a investigare ulteriormente gli effetti indesiderati dei vaccini, ma utilizzando un punto di vista che non era ancora stato adottato prima d'ora: non più biologico ma chimico-fisico! Hanno quindi messo a punto una particolare tecnica analitica con cui sono andati a verificare la presenza di contaminanti inorganici.

I risultati dello studio
I vaccini analizzati sono stati in tutto 44; alcuni, come quello dell'influenza, erano presenti in più lotti dello stesso produttore.
Il risultato dell'analisi fatta ha confermato la presenza di sali inorganici (come il sale da cucina, NaCl) e sali di alluminio, ma sono stati rilevati anche composti micro-, submicro- e nano-molecolari (con dimensioni da 100nm a 10um) in tutti i campioni, la cui presenza NON era stata dichiarata dal Produttore nel bugiardino all'interno della confezione del vaccino.
La quantità di particolato estraneo rilevata ha lasciato sconcertati i due ricercatori, soprattutto perché i materiali inorganici identificati non sono né biocompatibili né biodegradabili, ma bioresistenti (ovvero non vengono in alcun modo modificati/smaltiti dall'organismo).
Inutile dire che si tratta di composti tossici e, come per la maggior parte dei corpi estranei, possono indurre una reazione infiammatoria nell'organismo.
Una volta iniettate queste particelle possono rimanere nei pressi del sito di iniezione formando rigonfiamenti e granulomi, ma possono anche finire nel torrente circolatorio, come ipotizzato dai ricercatori, distribuendosi in modo del tutto casuale senza alcun effetto visibile. Una volta raggiunti certi organi (come il cervello) si possono però verificare fenomeni di bio-accumulo che, come tutte le particelle estranee all'organismo, danno il via a una reazione infiammatoria cronica stabile nel tempo), perché queste particelle NON possono essere degradate.
Capite quindi cosa implica vaccinare un bambino ? Gli state "regalando" uno status infiammatorio che durerà per tutta la sua vita.
La presenza dei sali di alluminio e NaCl nei vaccini è giustificabile in quanto sono sostanze usate dai Produttori e dichiarate (di conseguenza) tra i componenti. Ma tutte le altre non dovrebbero essere presenti né in un vaccino né in nessuna altra preparazione iniettabile, proprio per le loro caratteristiche tossicologiche.


Da una verifica dei contaminanti rilevati in tutti campioni di vaccino analizzati infatti, sono possibili e credibili reazioni indesiderate in seguito alla loro iniezione, che hanno la caratteristica di essere casuali proprio per il fatto che dipendono dal luogo in cui verranno trasportati (e si depositeranno). Inutile dire che gli effetti dannosi sono molto più gravi quanto più l'organismo è piccolo, come quello dei bambini.

Da un punto di vista qualitativo i composti chimici che i due ricercatori hanno rilevato nei vaccini esaminati sono simili a quelli che hanno identificato in seguito a una ricerca sulle fonti dei diversi inquinanti ambientali. Un po' come quelli che si formano quando, ad esempio, vengono bruciati i rifiuti...

In conclusione, gli Autori suggeriscono che il tipo di analisi da loro fatta sui vaccini potrebbe rappresentare un nuovo importante parametro qualitativo per migliorare la sicurezza dei vaccini. La speranza, come loro stessi ipotizzano, è che questa sia solo una "svista" imputabile a componenti e/o procedure industriali inquinate (quindi risolvibile con un'accusa analisi del processo produttivo) e non sia intenzionale.
Studio del Dr. Montanari Stefano, in cui dimostra la presenza di inquinanti tossici nei vaccini
Fonte: Gatti AM, Montanari S. (2016) New Quality-Control Investigations on Vaccines:
Micro-and Nanocontamination. Int J Vaccines Vaccin 4(1): 00072, DOI:10.15406/ijvv. 2017.04.00072

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

All vaccines are scheduled 4 poisons.
Please note that Thiomersal is a mercury derivate. There is no known safe level for Formaldehyde or mercury derivatives.
You may like to send this list to your local paper or politician. Yes of course all these shots containing mercury, aluminium hydroxide, formaldehyde , borax, antibiotics, foreign cells are perfectly safe - young babies can tolerate endless pricks with the stuff - and don't worry about long term studies into the effect on the immune system of all the foreign proteins and poisons - the government considers that totally unecessary. Remember allergies and autoimmune disease can develop when the body tries to attack what is foreign to itself ie foreign proteins.
(Diptheria ADT vaccine): Aluminium phosphate, Thiomersal.
(BCG) Monosodium Glutamate
(CDT - Diptheria) Aluminium phosphate, Thiomersal
(Cholera): Phenol
(Diptheria - Adsorbed) Aluminium phosphate, Thiomersal
(Hep B - Engerix B.) Recombinant DNA hepatitis B surface antigen (yeast) Aluminium
(Ervevax - Rubella live) neomycin B Sulphate in human diploid cells
(Fluvax - Influenza) prepared from embryonated eggs, inactivated by B-Propiolactone and disrupted by sodium taurodeoxycholate, Thiomersal as preservative.
(Havrix 1440 Havrix Junior Hep A) Formaldehyde, Aluminium hydroxide, propagated in human diploid cells.
(H-B Vax 11 Hep B vaccine) produced in yeast cells, aluminium hydroxide, Thiomersal.
(HIB TITER Diptheria) Grown in casimino acids and yeast, Thiomersal
(Infanrix - Diptheria, Tetanus pertussis) Aluminium hydroxide, sodium chloride: 2 phenoxyethanol as preservative.
(Ipol Inactivated poliomyelitis vaccine) cultured from monkey kidney cells, formaldehyde, neomycin, strepromycin and polymyxin B.
(Meruvax II - Rubella) propogated on human diploid cells, neomycin, human serum albumin, sorbitol and hydrolysed geletin as stabilisers.
(MMR II - Measles, mumps and rubella).Grown in cell cultures of chick embryo and human diploid cell
(Pedvax HIB Haemophilus B conjugate vaccine) Aluminium hydroxide, Thiomersal, lactose and saline.
(Polio Sabin (Oral) Live attentuated vaccine) proopogated from monkey kidney tissue. magnesium chloride, neomycin B sulphate, polysorbate 80.

(Tet-Tox - Tetanus) Aluminium phosphate, Thiomersal
(Triple Antigen - Diptheria, Tetanus, Pertussis - Adsorbed) Aluminium phosphate, Thiomersal
(Twinrix - Inactivated hep A and hep B vaccine) - 2 phenoxyethanol, amino acid supplement, neomycin sulfate, polysorbate, phosphate buffer, trometamol, formaldehyde. - grown in human cell culture.
(Typhoid Vaccine) Phenol
(VAQTA Hepatitis A Vaccine Inactivated) Aluminium, Borax, sodium Chloride - grown in human cell culture.
(Vaxigrip Influenza Vaccine) grown in embryonated eggs. Formaldehyde, Thiomersal.
(tratto da "VIA", del 24.06.99)

CONTENUTO dei VACCINI - CONTENT of VACCINS
National Library of Medicine: IGM Full Record Screen

SYSTEMATIC NAME: Mercurate(1-), ethyl(2-mercaptobenzoato(2-)-O,S)-, sodium (9CI) [MESH]
Mercurate(1-), ethyl(2-(mercapto-kappaS)benzoato(2-)-kappaO)-, sodium [TSCAINV]
Mercury, ((o-carboxyphenyl)thio)ethyl-, sodium salt [RTECS]
Mercury, ethyl (2-mercaptobenzoato-S)-, sodium salt [USPDDN]
Mercury, ethyl(hydrogen o-mercaptobenzoato)-, sodium salt (8CI) [NLM]
Thimerosal [CCRIS]
Thiomersal [EINECS]
ID: 54-64-8 (CAS RN Number)
MESH HEADINGS: Thimerosal
MOLECULAR FORMULA: C9-H9-Hg-Na-O2-S [USPDDN]
C9-H9-Hg-O2-S.Na [EINECS:RTECS:TSCAINV]
NOTE: A Topical antiseptic used on skin and mucous membranes. It is also used as a preservative in pharmaceuticals. [MESH)

CLASSIFICATION CODE:
Agricultural Chemical [RTECS]
Antifungal agents [MESH]
Anti-infective agents, local [MESH]
Anti-infective, topical [USPDDN]
Drug / Therapeutic Agent [RTECS]
Fungicide, bactericide, wood preservative [RTECS]
Germicide, bactericide, disinfectant [RTECS]
Human Data [RTECS]
Mutation data [RTECS]
Organometallic [RTECS]
Pharmaceutic aid [preservative] [USPDDN]
Preservatives, pharmaceutical [MESH]
Reproductive Effect [RTECS]
Skin / Eye Irritant [RTECS]
Tumor data [RTECS]
MIXTURE NAME(S): Collyrium Eye Wash [MESH:USPDDN]
OTHER CAS REGISTRY NUMBER:
11004-81-2 (TSCAINV)
113170-85-7 (TSCAINV)
130995-49-2 (TSCAINV)
2141-27-7 (TSCAINV)
23065-35-2 (TSCAINV)
25948-50-9 (TSCAINV)
77536-61-9 (TSCAINV)
8030-32-8 (TSCAINV)
8030-33-9 (TSCAINV
LIST LOCATOR: WHMI
LOCATOR: AIDSLINE ; CANCERLIT ; CCRIS ; DART ; DSL ; EINECS ; EMIC ; EMICBACK ; ETICBACK ; GENETOX ; HSTAR ; HSTAR75 ; MEDLINE ; MED75 ; MED80 ; MED85 ; MED90 ; MED93 ; MESH ; RTECS ; TOXLINE ; TOXLINE65 ; TSCAINV ; SUPERLIST
NAME of SUBSTANCE: Ethyl(2-mercaptobenzoato-S)mercury, sodium salt [CTFA]
Sodium ethylmercurithiosalicylate [CTFA]
Thimerosal [CTFA:MESH]
Thimerosal [JAN] [USPDDN]
Trometamol - adatto a essere utilizzato come eccipiente EMPROVE® exp Ph Eur,BP,USP
[LIST] Sodium o-(ethylmercurithio)benzoate [WHMI]
Synonims: (o-Carboxyphenyl)thio)ethylmercury sodium salt [RTECS]
Caswell No. 766 [NLM]
CCRIS 4839 [CCRIS]
CTFA 03201 [CTFA]
EINECS 200-210-4 [EINECS]
Elcide 73 [NLM]
Elcide 75 [NLM]
Elicide [RTECS]
EPA Pesticide Chemical Code 078901 [NLM]
Estivin [NLM]
Ethyl (sodium o-mercaptobenzoato)mercury [RTECS:USPDDN]
Ethyl(2-mercaptobenzoato-S)mercury sodium salt [RTECS]
o-(Ethylmercurithio)benzoic acid sodium salt [RTECS]
Ethylmercurithiosalicyclic acid, sodium salt [NLM]
Ethylmercurithiosalicylate sodium [NLM]
Ethylmercurithiosalicylate sodium salt [NLM]
Ethylmercurithiosalicylic acid sodium salt [RTECS]
Ethylmerkurithiosalicilan sodny [Czech] [RTECS]
Mercurate(1-), ethyl(2-mercaptobenzoate(2-)-O,S)-, sodium salt [RTECS]
Mercurate(1-), ethyl(o-mercaptobenzoato(2-))-, sodium [NLM]
Mercurothiolate [MESH:RTECS]
Mercurothiolatum [NLM]
Mercury, ((o-carboxyphenyl)thio)ethyl-, sodium salt [NLM]
Mercury, ethyl(2-mercaptobenzoate-S)-, sodium salt [RTECS]
Mercury, ethyl(2-mercaptobenzoato-S)-, sodium salt [NLM]
Merfamin [RTECS]
Merphol [NLM]
Merseptyl (VAN) [NLM]
Merthiolate [RTECS:USPDDN]
Merthiolate salt [NLM]
Merthiolate sodium [RTECS]
Mertorgan [RTECS]
Merzonin [RTECS]
Merzonin sodium [RTECS]
Nosemack [NLM]
NSC 4794 [NLM]
SET [RTECS]
Sodium ethylmercuric thiosalicylate [RTECS]
Sodium o-(ethylmercurithio)benzoate [RTECS]
Sodium 2-(ethylmercurithio)benzoate [NLM]
Sodium ethylmercurithiosalicylate [RTECS]
Sodium merthiolate [RTECS]
Thimerasol [NLM]
Thimerosal [RTECS]
Thimerosalate [RTECS]
Thimerosalum [NLM]
Thimerosol [NLM]
Thimersalate [NLM]
Thiomerosal [NLM]
Thiomersal [MESH:RTECS]
Thiomersalat [NLM]
Thiomersalate [MESH:RTECS]
Thiomersalum [INN-Latin] [NLM]
Tiomersal [INN-Spanish] [NLM]
Tiomersale [DCIT] [NLM]
Trometamol - adatto a essere utilizzato come eccipiente EMPROVE® exp Ph Eur,BP,USP - (Synonims: Aminomethylidine trimethanol, 2-Amino-2-hydroxymethyl-1.3-propanediol, TRIS-buffer - pH:10.2 - 10.6 (6 g/l, H2O, 20 °C)  )

Thimerosal induces toxic reaction in non-sensitized animals.
Int Arch Allergy Immunol 104(3):296-301 (1994)
Uchida T, Naito S, Kato H, Hatano I, Harashima A, Terada Y, Ohkawa T, Chino F & Eto K

ABSTRACT:
"The effects of injection of thimerosal solution on nonsensitized animals was investigated. Intrafootpad injection of thimerosal solution in nonsensitized mice resulted in a swelling response which peaked 1 h after injection and lasted for more than 24 h. Histopathological examination showed that there were severe edema and infiltration of polymorphonuclear neutrophils at the site of injection. An increased vascular permeability was observed after cutaneous injection of thimerosal solution on the back of nonsensitized rats. Since mercuric chloride and methyl mercury induced severer reactions, and thiosalicylic acid had no effect, mercury contained in thimerosal would have caused the reactions observed in this study. These results suggest that part of these hypersensitivity reactions against thimerosal observed among patients were possibly induced by the toxic effect of thimerosal.
Therefore, thimerosal contained as a preservative in vaccine may augment the side-effects of the vaccination."

- vedi anche: Lista degli ingredienti dei vaccini e dei loro terreni di coltura, delle sostanze utilizzate nella produzione e le licenze per la produzione e commercializzazione dei vaccini

Ecco il contenuto di alcuni Vaccini con relative documentazioni sulle analisi effettuate su di essi:
INDICE Documenti, cliccate sui Link e compariranno i relativi Documenti:
Doc. 1  +  Doc. 2  +  Doc. 2a  +  Doc. 3  +  Doc. 3a  +  Doc. 4  +  Doc. 4a  +  Doc. 5  +  Doc. 5a  +  Doc. 6  +  Doc. 6a  +  Doc. 7  +  Doc. 7a  +  Doc. 8  +  Doc. 9  +  Doc. 10  +  Doc. 11  +  Doc. 12  +  Doc. 13  +  Doc. 14  +  Doc. 15  +  Doc.16  +  Doc.17  +  Doc.18  +  Doc.19  +  Doc. 20   +  Doc.21  +  Doc. 22  +  Doc. 23  +  Doc. 24  +  Doc.25  +  Doc. 26  +  Doc. 27  + Doc. 28  +  Doc. 29  +  Doc. 30  +  Doc. 31 

Ritorna
Pag. 1


A questo punto, ogni commento e' superfluo !