Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


MEDICARE - 1 
    
MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
Storia dei Vaccini - 1 + Storia dei Vaccini - 2

"L'industria farmaceutica è grande e potente come l'industria delle armi. Con la differenza che la guerra finisce.
La malattia, no,
finché c'è qualcuno che la tiene in vita" (By Hans Ruesch)  ....magari con i Vaccini

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori" che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)


La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.

Comitato " Primo NON nuocere"

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime
che neppure gli ospedali hanno, prenota via mail la tua consulenza QUI
 Essa permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente
....vedi anche: Medicina Quantistica
 Quindi se volete fare un Test di Bioelettronica (test di controllo del livello di Salute_benessere)
....
 -
scrivete QUI: info@mednat.org

 

Il medico italiano e’ un burocrate ? Confrontiamolo con quello britannico
Esistono sostanziali differenze tra il criterio sanitario all’Italiana, e quello all’inglese ? Quali sono ? Vediamole.
Non v’e’ ombra di dubbio, e anche il mio cane l’avra’ compreso, che la Salute, e la sua gestione, non sono “beneficenza divina”, tutt’altro.

E’ senza “alcunissimo” dubbio, prima di tutto, gestione del potere, che si esercita a differenti livelli, dal gradino piu’ basso di una scala di gerarchie – piu’ o meno visibili - all’apparente gradino piu’ alto: il Dicastero della Salute.

Nei gradini intermedi si trovano le burocrazie e le funzioni amministrative, quelle che, comprese le attivita’ sindacali, riescono a decidere per conto della politica, spesso sostituendosi ad essa.
Gli scalini piu’ bassi - senza dubbio proprio l’ultimo - sono occupati dai medici. Di questi ce ne sono diverse tipologie. E proprio per questa grande diversificazione di funzioni, esistono tante rappresentanze sindacali, ognuna per ciascuna funzione operativa.

Basti pensare che ci sono medici ospedalieri, medici di pronto soccorso, medici di guardia medica, medici di funzione amministrativa, medici di base (famiglia ?) ecc ecc. Ognuno di questi, a seconda del tipo di politica sanitaria, esprime lamentele, o nel caso, sta zitto soddisfatto. 
Per il momento, e’ sotto agitazione lo scalino basso dei poveri (si fa per dire) medici di famiglia, quelli di medicina generale convenzionata per intenderci. 

Motivo
? Sono anni che non riescono a soddisfare le loro funzioni di medico, non visitano piu’, non ascoltano piu’. Tutto cio’, semplicemente per l’enorme, incredibile e assurdo carico di adempimenti burocratici ai quali sono sottoposti. 
Ma non solo. Una delle motivazioni profonde del disagio di questi medici nasce dall’esercizio della “specialistica”, facendo credere che essa garantisca meglio la salute del cittadino.
Cosa significa ? Che se, ad esempio, si ha una determinata sintomatologia, il medico di famiglia, non visitera’ piu’, ma prescrivera’ una visita specialistica di merito, tipo cardiologica con elettroencefalogramma, e una ginecologica di controllo Pap Test. Insomma, il “povero” medico di famiglia, si ritrova a fare lo “smistacode”, piuttosto che il medico. Imbrigliato sempre di piu’ in pastoie burocratiche, si dimentica che quel paziente e’ prima di tutto un essere umano.

Un buon infermiere appositamente istruito, svolgerebbe altrettanto bene queste semplici funzioni.

Considerando che un medico di famiglia costa al cittadino la bellezza di circa 6,5 mila euro al mese, (x 85.000 medici di base) direi che, facendo quattro calcoli, non e’ certo poco. Ma e’ pochissimo se considerato in rapporto alla vita che questi medici conducono. Si ritrovano incredibilmente imbrigliati in un Sistema Sanitario Nazionale che non gli consente di effettuare quanto di loro saggezza, e quindi non soddisfare la loro cultura, dopo anni di sacrifici e studio. Se consideriamo il sistema di arruolamento del medico di famiglia, e’ comprensibile che, chi arriva ad acquisire la mutua, e’ un quasi anziano, che ha passato almeno la media di 11 anni a fare guardie mediche e dormire con un occhio. Fino a quel momento vedeva casi clinici d’urgenza, e adesso finalmente si ritrova con un paziente tutto d’un pezzo, senza emergenze, ma con la difficolta’ di assumersi la responsabilita’.
Quale ?
Quella di non sbagliare tipo di specialistica ? Quella di non sbagliare “note” ?

Il burocrate risponderebbe che questo criterio sanitario e’ “fatto” per dare al cittadino/utente, il massimo della perfezione e della conoscenza, e per essere “solidale”. 

Questo lo dice il burocrate, spesso un politico, messo li’ dal potente di turno, per “gestire”.

Noi, siamo convinti del contrario.

Dietro queste scelte, si cela l’ipocrisia di voler mantenere una Sanita’ che fa buchi economici da tutte le parti e che e’ un ricco “formaggio con i buchi”. Si desiderano mantenere costi elevatissimi, per poter gestire patrimoni economici che non riusciamo ad immaginare. Basti pensare che il nostro Belpaese e’ il primo in Europa per numero di prescrizioni di controlli radiografici. Perfino i tecnici di radiografia hanno lamentato questa anomalia…

Ma le prescrizioni sanitarie specialistiche, non si esauriscono qui.

Negli ospedali c’e’ una fila notevole -di mesi a volte- di utenti che necessitano di esami come ecografie, Pap test, ecc ecc. Se non vuoi attendere devi pagare, e se consideriamo i due semplici esami sopradetti, il bilancio della famiglia rischia di essere compromesso.

Ci vogliono far credere che questa Sanita’ Italiana sia “specialistica” e “solidale”, ma e’ vero soltanto il contrario. Solidale lo e’ sicuramente con le imprese farmaceutiche.

Quali differenze con il medico inglese ?

Prima di tutto la responsabilita’. Mandare una persona ad una visita specialistica immediatamente, ha un costo notevole, e fa bene soltanto alle burocrazie, non certo al cittadino. Non comprendiamo perche’ il medico di famiglia non possa “gestire” semplici radiografie, elettrocardiogrammi, Pap Test, esami di laboratorio, e tanti piccoli e facili, adempimenti che gli dovrebbero competere. 
Il medico inglese, invece, gestisce proprio tutto, dalla piccola chirurgia alla gestione del paziente scompensato, al controllo di una paziente in stato interessante, e ad innumerevoli ulteriori casi che in Italia sono trattati in ospedale.
Sarebbe bello, per un cittadino, contare su un professionista che, con la sua esperienza, lo prenda in cura come paziente in culla fino ad paziente geriatrico.

Previo appuntamento telefonico, il paziente inglese, va dal suo medico di famiglia, e in un sol giorno esegue un controllo completo. Altrettanto accade anche nella paziente donna: i controlli al seno con l’ecografia effettuata dall’ecografista che si trova nello studio medico, il Pap test fatto dalla stessa infermiera dell’ambulatorio, fino al test col patologo associato e al controllo dello stato interessante.

Un iter piu’ semplice e super burocratizzato, che se serve per abbassare i costi dell’intera sanita’ inglese, abbassa anche i costi per la tasca del contribuente inglese.

Quanti di noi si affidano unicamente alle cure che il sistema sanitario fornisce ?

Pochi e soltanto in poche fortunate (ma non troppo) regioni d’Italia. Per il resto, se ci si vuole curare bene, bisogna pagare. E quindi si finisce per pagare due o tre volte, prima il Ssn, poi il privato e ancora il privato.

Di questo andazzo, ne guadagnano soltanto le multinazionali del farmaco, i potenti e le burocrazie, ma perdono, e di molto, i cittadini.

Inoltre, se fosse vero che il sistema sanitario italiano e’ solidale e cosi’ buono e bello, come certi politici si affannano a riferire sistematicamente, non comprendiamo perche’ proprio loro (Deputati e Senatori) abbiano un sistema proprio, tipo assicurativo all’americana, con un costo mensile per pagare un’assicurazione che copre ed offre il meglio che si possa avere dal sistema sanitario. Cercheremo di fare una indagine di quanto costa ogni mese questa assicurazione al Deputato, sperando di non scoprire che costerebbe un prezzo che molti di noi comuni mortali la vorrebbero sottoscrivere… senza poterlo mai fare.

Ciliegia sulla torta, e’ che il medico inglese non ha lo studio strapieno di “informazione scientifica”. Oltre la Manica questa figura professionale non esiste, ed il medico e’ informato sulle proprieta’ del farmaco, come delle sue funzioni, tramite Internet, anche perche’ ha un intero giorno, il mercoledi’, in cui non fa ambulatorio, ma deve, in collegamento con le universita’ e gli altri colleghi, approfondire tematiche sanitarie del momento, o semplicemente dedicare la giornata allo studio. Inoltre sempre il mercoledi’, puo’ seguire corsi di approfondimento (gratuiti del tutto) dove il medico si sceglie le aree di suo interesse, per le quali trovera’ docenti che esprimeranno e ripasseranno insieme a lui (ad esempio, potra’ seguire un corso intero di pediatria e/o un corso intero di ginecologia ed ostetricia).

Tutto cio’ e’ inimmaginabile in Italia, dove si recitano gli E.C.M. (Educazione Continua in Medicina), che non servono proprio a nulla.

Adesso, con la nuova finanziaria, si tenta di andare verso una strada piu’ sterile, facendo finta di voler controllare la spesa sanitaria, con le confezioni monodose in farmacia. 
Vi siete mai chiesti come mai l’italiano ha l’armadietto pieno di farmaci, che sovente andranno in scadenza nella pattumiera ?

Negli Usa il farmacista legge la ricetta del medico dell’assicurazione, che dopo aver fatto un accurato controllo generale del paziente gli avra’ prescritto 2 pillole al giorno per 5 giorni. Totale 10 pillole. Allora il farmacista confezionera’ una pilloliera neutra, in plastica speciale, mettera’ una etichetta con il nome del farmaco (quello che in Italia adesso chiamano “generici“) e mettera’ solo 10 compresse. Nessuno spreco.

Ma non ci vengano a dire, che lo spreco sia questo !
Lo spreco e’ nella gestione, nelle burocrazie, nel sistema sanitario, creato per una solidarieta’ falsa ed ipocrita, che ha finito per curare soltanto chi puo’ economicamente permetterselo.
Quanti fortunati hanno avuto un medico di famiglia che abbia loro controllato sistematicamente la prostata ?  
By Giuseppe Parisi (medico)

Commento (NdR): altro fatto importante dimenticato dall’autore di questo testo, quanti medici conoscono tutte le tecniche sanitarie possibili insegnate dalla Medicina Naturale ?, ….su 350.000 medici italiani, ve ne sono per ora solo un centinaio, non di piu’ ! 
Ogni medico di base, istruito nelle Medicine Naturali, farebbe risparmiare alla Sanita’ pubblica, per mancati test, esami, radiografie, operazioni, farmaci, visite da specialisti, inutili…..perche' con le tecniche di medicina naturale tutte quelle “indagini” non servirebbero che in limitati casi, circa 80-90.000 euri all'anno (Euri 85.000 x 85.000 medici di base = 722.500.000,oo Euri !)  ecco l’enorme risparmio che la "sanita" pubblica potrebbe avere
OGNI ANNO !!
vedi: 
Definizione della parola Malattia  +  MEDICI IMPREPARATI  + Riforma Sanitaria 

....E NON abbiamo conteggiato i danni derivanti da: errori diagnostici e terapeutici dei medici (danni iatrogeni) e specialisti mal istruiti, di analisi sbagliate, quelli delle operazioni inutili e handicappanti, e l’utilizzo di farmaci inutili, ma sempre dannosi per le loro controindicazioni che il paziente deve subire nel suo organismo, generando altre malattie e/o la morte……..oppure gli handicap che producono i Vaccini = mutazioni genetiche handicappanti che fanno nascere bambini con malformazioni, piccole, medie, gravi, e/o con nuove malattie genetiche, malattie gastroenteriche, nervose ed immunitarie, sclerosi, leucemie, distrofie, epilessie, cancri, asma, allergie, aids, sids, down, ecc., ecc. e che tanta sofferenza generano nei malati e nelle loro famiglie…con un enorme dispendio di denaro per tentare una guarigione (senza riuscirvi) del loro famigliare.......!

2016 Ottobre: 3.200 medici italiani, vogliono uscire dall'Ordine dei medici, per il fatto che il ministero della "salute" ha emanato disposizioni affinche' i medici che non seguono i dettami del ministero sui vaccini, cioe' essi sono obbligati a spingere i pazienti a vaccinarsi, senza fornire loro un vero consenso informato sui loro possibili danni, pena l'esclusione dall'ordine dei medici e cosi impediti a svolgere la loro missione che e' il loro lavoro per vivere per il quale hanno speso anni e denaro per ottenere la laurea per poter esercitare ! cosa che e' INAMMISSIBILE e completamente ILLEGALE, la Costituzione parla chiaro !...ma ed perche'  il ministro ed il ministero e gli enti a tutela della salute  (AIFA; ISS, Ordine dei medici, Consiglio superiore della sanita'), sono nei fatti, indottrinati e/o collusi da e con Big Pharma !
- vedi: Esposto presentato alla Procura della Repubblica di Milano e Monza, in Ott. 2016

COME si INVENTANO le MALATTIE (ovvero come i sintomi sono promossi a malattie) + Malattie Inventate
 

La strategia della creazione di malati

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....

Dove finisce tutta questa enorme somma di denaro che paghiamo inutilmente ? in passato e nel presente: nelle varie tasche di medici, laboratori, ospedali, cliniche, imprese farmaceutiche, aziende che forniscono macchinari, + le famose...tangenti..... ecc., cioe' a tutta la filiera di Big Pharma...con il denaro pubblico (nostro) e privato !

Continua
in: Medicare 2 + Medicare 3 + Medici e Baronie
Le case farmaceutiche ingannano i medici e questi danneggiano i malati + I medici sono una minaccia

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi
industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.

Visionate questo video, parla un'informatore farmaceutico, sul Business dei Farmaci e Vaccini
http://ildocumento.it/farmaci/il-business-farmaceutico-current.html
 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il gioco delle ombre della bambola salvavita – By  Giuseppe Parisi (medico)

La salute, come la stessa vita umana ed animale, e' sempre da tutelare e proteggere. Sovente non e' cosi'.
Apparentemente dovrebbe accadere nei Paesi che non conoscono i minimi standard della qualita' della vita, socio-economici e sanitari, ma sembra essere esattamente l'opposto.
Uno dei continenti piu' disagiati in questo senso, ancor piu' che l'Asia, e' l'Africa. Salvo alcune eccezioni o isole felici, la maggior parte dei Paesi africani ha un livello socio-economico e sanitario molto sotto lo "standard", almeno come considerato dalla Organizzazione Mondiale della Salute.
Anche in Asia, tuttavia, esistono aree geografiche degradate che rischiano di creare problematiche non irrilevanti ai Paesi vicini e limitrofi.
E', ad esempio, il caso della Cambogia, dove negli ultimi tempi c'e' stato un inasprimento, quasi silente alle cronache, del regime comunista alla guida del Paese. Sesso, alcool, droghe, si mescolano ad uno dei piu' antichi e moderni flagelli dell'umanita: la T.B.C. (Tubercolosi) , che in questo Paese ha contorni epidemici. I bambini sono maggiormente esposti, ma l'infezione si fa strada anche nella popolazione adulta. Poco importa se qualcuno e' vaccinato contro tale evenienza, in quanto la T.B.C., e alcune delle sue forme infettive, possono attecchire ed infettare anche un adulto regolarmente vaccinato.
Nella storia della Medicina del passato, malattie come questa erano veri flagelli per l'uomo, oltre a Sifilide, Peste, Lebbra, Vaiolo e molte altre predominanti nella promiscuita' igienica di masse di popolazioni non informate sulle piu' banali misure profilattiche ed igieniche.
Oggi malattie come il Colera, il Tifo, la Leptospirosi, sono divenute semi-riconoscibili dal medico, specie fuori dagli ambiti specialistici. Ma, pur se arginate da uno standard igienico conforme, nuovi focolai sono sempre possibili.
La Spada di Damocle
L'Organizzazione Mondiale della Salute (OMS), molte volte ha espresso opinioni e linee guida sulle tematiche del rischio e sulla necessita' di ampliare misure semplici e banali nella gestione della salute contro comuni infezioni infettive. Alcuni protocolli di sorveglianza hanno gettato ombre sulle metodiche clinico-terapeutiche, applicate negli ultimi decenni, sulla gestione delle malattie infettive. Le ombre appaiono grazie alla presenza di continui microrganismi "intelligenti" che sono divenuti insensibili alle classi antibiotiche conosciute.
L'Aduc, su tale in convenienza non poco rilevante, e' ritornata diverse volte nel passato. I media ne parlano molto poco ma l'allarme esiste. Si tratta di un uso "poco professionale" del farmaco e, in questo ambito specifico, dell'antibiotico-terapia. Dietro l'ombra della super-intelligenza del microrganismo, si intravedono le multinazionali farmaceutiche che, nel passato, "tiravano" all'utilizzo "comodo" di questi preziosi presidi terapeutici sanitari, preziosi si', ma quando gestiti equamente. E' stato sufficiente un trentennio –e non e' poco.
Oggi la strada e' in salita, non pochissimi i microrganismi che, davanti a potentissimi e nuovi antibiotici, "ridono", insensibili ad essi.

Le Multinazionali
Malgrado le scarne ed insufficienti realta' mediatiche di come una tecno-scienza-medica ormai supponente si sia abbondantemente allontanata dalle profonde bio-esigenze del vivente, tutto quello che rimane sul tappeto e' una macabra danza delle ombre, che quasi sempre coinvolge il paziente ignaro, condannandolo a "danzare". E le ombre si intrecciano quando la Salute non e' altro che Sanita' e Politica, cosi' che diventi anche strumento della "tecnocrazia", offerta come "sacrificio" alle potenti lobby del farmaco.
Quando leggevamo che un rappresentante locale dell'UNICEF aveva organizzato una raccolta di fondi economici in una scuola, con i bambini che confezionavano la "bambola" da vendere per donare il ricavato all'acquisto di "farmaci che fanno molto bene" presso una multinazionale farmaceutica, per i loro fratellini africani, abbiamo rivisto accanto le ombre nere intrecciarsi in un tragico gioco degli specchi.
Tuttavia, le nostre osservazioni vanno oltre il nobile gesto dei bambini e dei loro genitori, vittime della tecnocrazia e del grottesco intrecciarsi delle mille ombre. Operando in tale direzione, in buona fede, hanno creduto innocentemente di fare del bene ai bambini africani. Questi ultimi ormai sono sempre piu' "sommersi" dai benefattori occidentali e, per nulla a caso, vanno peggio in salute di quando i Portoghesi, gli Arabi e tutti gli altri, "avidi", percorrevano lo sfruttamento selvaggio del loro ricco territorio, facendoli schiavi. A quell'epoca, i bambini africani (e non solo) godevano di ottima salute, contrariamente a quanto ne godono oggi. Alle soglie del XX secolo si abbatterono devastanti flagelli, superiori a qualsivoglia malattia infettiva, Aids compreso.

Il flagello primo fu l'Evangelizzazione intensiva, che cominciava dal Battesimo, che servi' a salvare le anime in pericolo di questi popoli.
Il secondo flagello fu la medicalizzazione forzata ed intensiva, che cominciava con le vaccinazioni e, in termini di "aiuti", le infrastrutture, che finirono per creare latifondi e fame.

Questi popoli, felici prima della Evangelizzazione dell'uomo bianco, non avevano le necessita' bibliche del lavoro ("fatica", "sudore", "sacrificio"), in quanto, per fortuna, la terra ricca permetteva loro di nutrirsi molto meglio di quanto si pensi, almeno da un punto di vista di un attuale nutrizionista: frutta, pesce, bacche, e stavano tutti bene, felici e sereni.
Cosi si abbatterono su loro Evangelizzazione e tecnicismo sanitario, compreso quello della vaccinazione di massa, uno dei piu' fiorenti business mai avuti per le multinazionali del farmaco.
Proprio la Vaccinazione sta ritornando attuale, nelle cronache di questi giorni.
A parte le poche associazioni, sovente dei "malati da vaccino", e i medici coraggiosi (non molti purtroppo), quello che rimane sono le ombre che danzando ci ruotano intorno, in un balletto dell'immaginario collettivo.
La Vaccinazione rimane, quindi, cosa buona come il Battesimo, che fa sempre bene e che e' esente da ogni rischio.
Questo immaginario collettivo della gente, si abbatte su milioni e milioni di anime ogni anno, e rimane una delle certezze e acquisizioni incontrastabili ed incrollabili che fanno capo al pensiero comune.
Queste si muovono sulla convinzione che le Vaccinazioni siano un mezzo molto efficace per impedire le malattie, oltremodo del tutto innocue. Un capolavoro di arte mediatica della Virologia e della tecnocrazia sanitaria, offerta al sacrificio ed al sacrilegio degli interessi delle multinazionali farmaceutiche.
Talvolta la vaccinazione e' stata un dogma, imposto con la violenza e la persuasione delle autorita' mediche e istituzionali, contro la stessa volonta' di genitori coraggiosi che avrebbero inteso opporsi ad esse per tutelare con amore la salute del proprio bambino. Purtroppo queste famiglie rimangono meno del 7% della intera collettivita', sovente di cultura medio-alta, ben informate e determinate. La parte rilevante la fa il cittadino medio, nel limbo del suo immaginario collettivo della "buona vaccinazione che fa bene", sommerso in un "danza della subordinazione psichica", conducendo ad accettare come "liberatrice" qualsiasi vaccinazione, a partire, in questo periodo, dalla anti-influenzale. In questo prezioso limbo, ecco le multinazionali che, promuovono vaccini ad ogni utilita': quello per il cancro, quello per smettere di fumare, ecc.ecc, e , quando si inocula quello per l'influenza e non funziona, la colpa non sara' certamente del vaccino.

Un famoso virologo tecnocrate, il dr. Montagnier, ormai punta al vaccino per l'immortalita'.
Oltre a tale, c'e' anche la rinuncia alla fecondazione sessuata, a beneficio di quella artificiale. Poco importa se va contro le regole della Natura, tanto – e lo dice lo stesso dr Montagnier - la medicina moderna ormai va contro Natura da oltre un secolo, e dice il vero.
Se si e' un po' svegli, si puo' prontamente comprendere che e' pronta una nuova campagna intensiva per le Vaccinazioni nel Mondo. I tentativi ci sono tutti, il business farmaceutico sta muovendosi su tale evenienza, soprattutto perche' la predisposizione collettiva necessita di una bassa informazione/bombardamento di massa, e si prospettano alti target di consumo.

Ecco come, ad esempio, in questi giorni si sta allarmando a macchia d'olio il target mediatico della vaccinazione alle bambine di 12 anni (obbligatorio ?) contro il cancro al collo dell'utero.
Personalmente, quello che non farei per mia figlia e' proprio questo vaccino.
Quale ambigua danza delle ombre tra Teologia e Tecnocrazia. I primi, vestiti di nero, con il battesimo intensivo , affidano l'anima in mano al proprio Dio. I secondi, vestiti di bianco, liberano dalle conseguenze del peccato, le malattie.
Cosi' nel Medioevo venivano messe al rogo le "voci Libere", classificandole come "eretiche" al giorno d'oggi il rischio di ritorni al passato e' possibile con nuovi eretici, maghi, fattucchiere, imbroglioni, e nuove crociate contro i medici "fuori dal coro", e quelle famiglie di genitori coraggiosi che rifiutano per se' e per i propri figli l'inoculazione di "speciali Cocktails di Salute", i Vaccini, non fidandosi troppo della quantita' di metalli pesanti in essi contenuti, oltremodo dei non sempre dichiarati materiali genetici ricombinanti destinati a generare oscure mutazioni del DNA della persona ricevente.
Un vero cocktail di salute, lo garantiscono loro.
Ecco come dottrina teologica e dottrina medica di una supponente, sfuggente quanto ambigua ed oscura comunita' scientifica internazionale, crea i nuovi medioevo.

Le vaccinazioni puzzano di planetario imbroglio.
Non e' mai, proprio mai, stato trovato un esempio reale circa la loro efficacia, soprattutto sul piano della correzione immunitaria –ancor di piu' per la conseguenza che non la si conosce che poco - ne' valutati per bene rischi e danni alla salute, immediati o peggio, quelli tardivi praticamente sconosciuti.
Come medico, piu' volte ho provato la sensazione che, dentro il controllo delle Universita' e della formazione medica, nonche' delle direzioni sanitarie e delle gestioni nazionali della salute, si erige un grande imbroglio, mediato a livello sopranazionale dall'OMS, a sua volta sotto il diretto controllo dei finanzieri mondiali.

Cosa c'e' sotto ?
Prepariamoci ad una nuova ondata da parte dei Tribunali dei minori, ad un nuovo assalto alla Patria Potesta', malgrado la legislazione italiana, in materia di vaccinazioni, abbia acquisito un certo grado di equita' e di Diritto.
Il rischio di una inversione di rotta esiste.

Conclusioni
Da decenni, la comunita' scientifica internazionale si e' prostrata alla vaccinazione verso determinati agenti infettivi. A cominciare dagli anni '60, sono stati indrodotte a regime alcune vaccinazioni, ad esempio la l'anti-difterite e l'anti-poliomielite, che non hanno mai avuto riscontri pratici su una reale efficacia clinica, oltremodo nessun approfondito e largo studio circa il danno biologico alla persona.
Ad esempio, l'anti-vaiolosa, effettuata gia' a partire dagli anni '60, era un vaccino preparato con una variante del vaiolo, quello bovino. L'immaginario collettivo ha sempre creduto che il vaiolo circolato tra gli uomini migliaia di anni, fosse scomparso grazie alla vaccinazione, ma e' una bufala enorme offerta al pasto delle allodole, anche perche' la protezione vaccinale contro tale malattia virale durava dai tre ai cinque anni.
Anche per il virus demielizzante della poliomielite, dove la connessione patologia/effetto vaccinale sembrerebbe piu' netta, esistono dubbi circa la vera natura protettiva del vaccino, considerando che il virus aveva nel passato, di per se', scarse ondate epidemiche.
Contrariamente, il vaccino Sabin (anti-polio) e' causa di danni biologici quali il cancro (mesotelioma).
Negli ultimi anni, la comunita' scientifica ha ampliato il numero delle vaccinazioni verso bambini ed adulti cosiddetti a rischio, con vaccini per patologie infettive precedentemente non ritenute dannose, come morbillo, rosolia, parotite epidemica, pertosse, varicella, patologie che continueranno in ogni caso ad esistere tra gli umani, con altalenanti ondate epidemiche.
Non v'e' dubbio che i microrganismi infettivi, quali esseri viventi, hanno un loro peculiare ciclo di esistenza biologica che condiziona il "rapporto" con il loro ospite uomo od animale. Negli anni '90, ad esempio e' stata messa a regime la vaccinazione contro l'epatite B, risultata poi pericolosa.
L'ultima trovata e' stato il vaccino contro il tumore al collo dell'utero. Non rinneghiamo la vaccinazione in se', ma la certezza di una non integra e completa conoscenza dei meccanismi immunitari dell'uomo.
Molto di piu' rinneghiamo la pericolosita' biologica di tali preparati, che risultano effettuare danni biologici immediati e, molto probabilmente, nella lunga distanza, mutazioni del DNA, cioe' Cancro.
Troviamo prudente limitare la vaccinazione –per chi vuole effettuarla-, da eseguire con estrema cautela e solo quelle applicate gia' dagli anni '60 in poi, ad esclusione del Vaiolo, che e' stata soppressa.
La nostra esperienza, ci ha mostrato che, bambini che non hanno mai effettuato alcuna vaccinazione, stranamente godono di molta piu' salute dei loro coetanei vaccinati. Non crediamo che tale evenienza sia soltanto una mera coincidenza.

seguito su: Fisica dell'Intenzione, un nuovo modo di fare Medicina

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

Importante: ….pur segnalando le gravi anomalie (anche criminali) della Sanita’ Mondiale gestita dalle Lobbies  farmaceutiche e dei loro “agenti-rappresentanti” inseriti a tutti i livelli, Politici e Sanitari nel Mondo intero, vogliamo anche ricordare e spendere per Giustizia delle parole per gratificare e ringraziare quei centinaia di migliaia di medici (quelli in buona fede) che, malgrado le interferenze degli interessi di quelle Lobbies, incessantemente si prodigano ogni giorno aiutare i malati che a loro si rivolgono e che con i progressi delle apparecchiature tecnologiche per la diagnostica e delle tecniche interventive, stanno facendo notevoli progressi e raggiungono per essi risultati ed effetti benefici, che fino a qualche anno fa erano impensabili.
Vediamo ogni giorno progressi in tal senso, ma la terapeutica indicata dalla direzione della Sanita’ ufficiale Mondiale = OMS (che e' legata alle linee guida di dette Lobbies), non segue, salvo rari casi, quella curva progressiva di benessere per i malati.

Se questi bravi medici che operano giornalmente sul campo, conoscessero anche la Medicina Naturale, potrebbero migliorare e di molto le loro tecniche terapeutiche, con grande beneficio per tutti i malati.

Se vuoi conoscere il tuo stato di Benessere e migliorarlo con queste speciali apparecchiature modernissime,  che neppure gli ospedali hanno, prenota via mail la tua consulenza QUI
 Essa permette anche di analizzare qualsiasi prodotto esistente
....vedi anche: Medicina Quantistica
 Quindi se volete fare un Test di Bioelettronica (test di controllo del livello di Salute_benessere)
....
 -
scrivete QUI: info@mednat.org

HOME