Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


 VITAMINE  ed ENZIMI 
"Che il Cibo sia la Tua medicina, e che la Medicina sia il Tuo cibo..."  (Ippocrate di Kos)
Il pasto della giovinezza per tutti
 

Le Vitamine, Enzimi sono dei composti organici che regolano e facilitano milioni di reazioni chimiche che avvengono nel corpo.

Nell’organismo sano si producono normalmente gli Enzimi per azione dei Microbi e delle cellule.
Solo l’alimentazione biologica (non industrializzata), di tipo biodinamico, è oggi in grado di riportare l’organismo ad una sua normale funzionalità per mantenere anche in situazione ottimale il Sistema Nervoso Centrale e quello Immunitario che sono preposti ad “eliminare” ogni forma di malattia.
Incompatibilità del calore con: vitamine, minerali, persino con zuccheri, grassi e proteine.
Il secondo problema è quello delle vitamine termolabili, tipo la C e la E, che vengono totalmente perse. Anche il gruppo B viene pesantemente tartassato.

Siccome ogni processo degenerativo provoca una modificazione genetica, occorre comprenderne il meccanismo:
Il Ribosio è un elemento essenziale contenuto all’interno dello RNA della cellula (lo RNA è un acido che trasporta le informazioni dal DNA alla sede Ribosomica che le codifica e le sintetizza). Ogni gene ha un enzima e questi è correlato con lo RNA; quando interviene un fattore destabilizzante (stress, ansie, paure, alimentazione tossica o priva di fattori vitali, droghe ecc.) l’immissione di veleni nella cellula blocca sopra tutto gli enzimi e di conseguenza lo RNA viene ad essere bloccato e lesionato nella sua funzione e la degenerazione della cellula diviene sicura nel tempo; il potenziale della membrana si abbassa e l’alterazione della pompa sodio/potassio è immediata; questo fa sì che si abbiano alti valori di sodio e bassi di potassio all’interno della cellula e viceversa all’esterno; l’organismo così alterato nell’informazione genetica non è più in grado di assicurare l’efficienza del Sistema Immunitario; vi è uno scompenso della naturale attività delle trasmutazioni atomiche a debole energia (prodotte dagli enzimi); scompenso elettrico ed atomico a livello cellulare; di conseguenza abbattimento delle difese immunitarie = malattia e trasmissione genetica alle future generazioni assicurata.  
Ricordiamo anche che la profilassi della medicina cellulare consiste nel riordino del fabbisogno di vitamine e minerali degli organismi viventi, attraverso degli apposti integratori di vitamine + minerali (in genere capsule), oligoelementi (in genere liquidi), ed alcuni amminoacidi, da assumere giornalmente per un periodo di tempo minimo di 45 giorni, prima dei pasti.
Inoltre occorre tener presente che il giusto apporto di ossigeno alle cellule e' FONDAMENTALE per il buon funzionamento della cellula stessa, infatti l'ipossia e' fondamentalmente la condizione in cui si trova una cellula che non ha un adeguato apporto di ossigeno.
"Qualunque dolore sofferenza o malattia cronica, e' causato anche da una insufficiente ossigenazione a livello cellulare"; questo e' quanto ci riferisce nel suo libro di Fisiologia Umana il dott. Arthur C. Guyton, M.D. 

Domanda e risposta:
A parte mangiare frutta, quali sono i metodi per distinguere la vitamina naturale da quella di sintesi ?

Metodi ottici ad es.
Non ricordo se questa è una regola sempre valida ma se no ricordo male i prodotti naturali solitamente sono "otticamente" puri, ovvero levogiri o destrogiri alla luce polarizzata.
I prodotti di sintesi solitamente racemi (che si trova nel mosto). Una sostanza e' detta "racemica", quando e' costituita in parti  uguali di due composti isomeri otticamente attivi - non devia il piano della luce polarizzata

Qual'è la differenza ? Dipende da cosa interagisce con la sostanza in esame.
Ad es. la grande maggioranza degli enzimi è specifica per un determinato isomero (ottico).
Ma ovviamente ogni caso andrebbe considerato nello specifico.
E poi esiste una differenza in termini di costi: sintetizzare un racemo ha costi inferiori rispetto ad un prodotto otticamente puro ma... per alcuni composti può essere l'estrazione dalla fonte naturale e la successiva purificazione un processo più costoso rispetto sintesi di un racemo.

Commento: A parte le Vitamine di sintesi, dobbiamo assolutamente rientrare nei giusti canoni delle Medicine Biologiche per salvarci dalla psico dipendenza dei farmaci e per evitare di continuare a sottostare al ricatto psicologico dell’attuale sanità mondiale al servizio della pianificazione planetaria gestita come una tecnica di marketing da parte dei controllori occulti che gestiscono le fondazioni che a loro volta controllano le multinazionali della chimica, della farmacopea e le banche del mondo.
Essi hanno in mano il dominio della salute di quasi tutti gli esseri viventi del pianeta, attraverso il controllo della agricoltura e dell’alimentazione, facendo sì che i cibi immessi sui mercati mondiali siano di tipo industrializzato e di conseguenza privi e depauperati dei fattori nutrizionali essenziali alla Perfetta Salute, fattori probiotici che poi essi tentano magari di rivendere attraverso le farmacie a prezzi decuplicati, oltre al fatto che i cibi industrializzati sono altamente inquinati dai prodotti chimici (che essi vendono) e che l’agricoltura industriale (da loro gestita) utilizza per le colture; questo controllo sulla psiche degli esseri lo ottengono raccontando (per mezzo dei medici) per esempio, la bugia che in certi casi per star bene occorre distruggere (con gli antibiotici e gli antivirali od altre tecniche tossiche) l’agente patogeno, che invece è mutato e specializzato (per aiutare il paziente a guarire), proprio dalle alterazioni termico/nutrizionali che producono sempre anche intossicazioni.

Solo così, cioè con le bugie o le mezze verità, essi riescono a controllare le popolazioni del mondo mantenendole in uno stato di malessere continuo ed a renderli e mantenerli sempre psico dipendenti da loro per cibo, farmaci e Vaccini.
Tagliamo questo cordone ombelicale che ci mantiene nella sofferenza e ritorniamo ad essere Uomini, pensanti, ragionanti e finalmente LIBERI di scegliere e di fare quello che desideriamo per il nostro bene e per quello del pianeta Terra.
vedi Liberta' di Cura 
+  Il libro delle Vitamine

Commento NdR: Cio' sta ad indicare l'estrema importanza di uno stile di vita salubre, ma e soprattutto di un'alimentazione sana e CRUDISTA  - anche l'assunzione di Vitamina C e' molto utile per evitare il formarsi di depositi di grassi nelle arterie e nelle vene.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vitamina B9 - Acido folico
L'acido folico o vitamina B9 (folato nella forma naturale) è una vitamina idrosolubile essenziale alla sintesi del DNA e delle proteine: necessario alla formazione dei globuli rossi, è fondamentale nella prevenzione delle malformazioni neonatali quali la spina bifida, ed è utile anche al buon funzionamento del sistema nervoso e degli organi sessuali. Attualmente sono in corso studi sperimentali allo scopo di provare l'azione protettiva dell'acido folico nelle malattie cardiovascolari e nell'ipertensione.

Alimenti con acido folico
L'acido folico può essere assunto tramite numerosi alimenti: arance, kiwi, verdure a foglia scura, pomodori, legumi, germe di grano, lievito di birra, fegato di vitello, cereali. Da ricordare che frutta e verdura vanno consumate preferibilmente crude poiché la cottura distrugge gran parte dei folati presenti nei cibi.
Fabbisogno giornaliero di acido folico
Il fabbisogno giornaliero di acido folico varia a seconda dell'età e del sesso: per gli adulti la quantità raccomandata si attesta sugli 0,2 mg, che raddoppia per le donne in gravidanza (almeno 0,4 mg al giorno).Carenza di acido folico
Tra i segnali che possono denotare carenze di acido folico vi sono l'anemia, i disturbi del sonno e la difficoltà di concentrazione.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VITAMINA C - (ANSA).
Sono passati 75 anni da quando fu isolata per la prima volta, e 70 da quando 'prese' il Nobel, ma la vitamina C non ha ancora finito di svelare i suoi segreti, anzi. Ogni anno 60 studi e 400 articoli ne scoprono nuovi effetti benefici, che ormai spaziano dalla classica prevenzione delle malattie da raffreddamento alla terapia delle malattie cardiovascolari alle proprietà contro l'anemia e il diabete.

"Della vitamina C conosciamo bene le caratteristiche chimiche, sappiamo come viene assorbita e come si comporta nell'organismo - spiega la dott. Michela Barichella, responsabile del Servizio Dietetico degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano - ma sulla conoscenza di molte delle sue proprietà terapeutiche i primi studi sono appena apparsi in letteratura, e c'é ancora molto da fare".

Il primo successo di questa piccola molecola fu contro lo scorbuto (da cui il nome scientifico di acido ascorbico dato alla vitamina), una malattia che colpiva soprattutto i marinai che non mangiavano per lunghi periodi frutta e verdura.
Nel 1921 il composto antiscorbutico venne denominato vitamina C e nel 1932, 75 anni fa, venne isolato e cristallizzato da Joseph Svirbely e da Albert Szent-Gyorgyi. Nel 1934 Walter Norman Haworth e Tadeus Reichstein riuscirono a sintetizzare la molecola in laboratorio.
Nel 1937 Haworth, per questo risultato, vinse il premio Nobel per la chimica. "Adesso l'attenzione non è più su malattie dovute alla carenza di vitamina come lo scorbuto - continua Barichella - ma sulle potenzialità che può avere dal punto di vista terapeutico. Ad esempio ci sono studi che hanno dimostrato che la vitamina C favorisce l'assorbimento del ferro, permettendo fra l'altro di 'estrarre' anche quello delle verdure che normalmente non è disponibile".
Uno dei più grandi sostenitori della vitamina C è stato Linus Pauling, premio Nobel per la Chimica nel 1954 e per la Pace nel 1962, che si diceva convinto che questa molecola fosse capace di difendere l'organismo da quasi tutte le malattie. Alcune delle sue predizioni sembrano confermate dagli studi più recenti:
Risultati promettenti - conferma la nutrizionista - ci sono persino nella protezione da alcuni tumori.

vedi anche: Vitamina B12 questa sconosciuta
+  Consigli alimentari  +  Alimentazione  +  EMODIETA  +  CURE NATURALI 

IMPORTANTE: quando si assumono le micro diete (integratori in qualsiasi forma) e' bene assumere contemporaneamente dei fermenti lattici adatti alla persona, per aiutare l'assimilazione intestinale delle sostanze contenute nelle micro diete: sali minerali e vitamine.

Commento NdR: Ricordiamo che ogni tipo di "fanatismo" anche nel campo dell'alimentazione puo' produrre altri problemi....di malnutrizione, in certi soggetti.
Noi, come specialisti in Medicina Naturale, consigliamo a tutti i Vegetariani di nutrirsi almeno una volta alla settimana e con parsimonia, di qualche alimento con proteine animali, preferendo: uova, pesce, e/o carne di animali piccoli (come stazza, meglio i volatili). Ma ricordiamo sopra tutto di ridurre al minimo il latte vaccino ed i formaggi dalla propria alimentazione.
L'alimentazione e' alla base  di ogni tipo di malattia, che non derivi da traumi, avvelenamenti o da farmaci e vaccini, mangiate quindi POCHI carboidrati, aumentate la frutta e le verdure fresche (crude) ed eliminate i dolci - mangiate proteine animali (meglio pesce e carne di uccello e pochi formaggi) di tanto in tanto, ma siate tendenzialmente vegetariani !
vedi:
Consigli Alimentari  +  Crudismo
+ ENZIMI 1 + MICRO DIETE + MINERALI  + Vitamine + Scienza della Nutrizione +  Frutta e Verdura  + Tracciabilita' dei Cibi + Molecole Buone = Cibo adatto

IMPORTANTE: l'utilizzo sconsiderato delle Vitamine puo' portare l'utilizzatore a problemi seri di salute, si raccomanda pertanto di fare molta attenzione  e procedere per gradi all'assunzione di queste sostanze meglio se naturali.
Ricordiamo
anche che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

Bibliografia:
- Linus Pauling, unico assegnatario di due premi Nobel non cointestati, spiega la sua teoria per "Come vivere più a lungo e sentirsi meglio":

http://it.calameo.com/read/0001564781f2ceafc6b16  - Versione PDF: http://static.scribd.com/docs/iip5r0kfxbbtb.pdf
Pauling ha dimostrato come la razione giornaliera raccomandata fissata dai governi nazionali in merito all'assunzione di vitamine C, E, B e provitamine A siano errate per difetto, così come lo sono per eccesso nel caso degli zuccheri.
Da segnalare anche alcune massime di Abram Hoffer:
http://www.laleva.cc/archivio/news251002_hoffer.html

vedi: Vitamina C e cancro e non solo...

 
 
 

Alluminio ed altro....nei Vaccini ecco i gravi danni:
http://edgytruth.com/2016/07/18/vaccine-ingredients-comprehensive-guide/#

IMPORTANTE SEGNALAZIONE
L'iniezione della Vitamina K1 (s'intende una serie di composti che derivano dal 2-metil-1,4-naftochinone, la K1 e' chiamata anche fillochinone), ai neonati in  Italia ed in altre nazioni del mondo, viene fatta a tutti bambini appena nascono ma di nascosto o con genitori "consenzienti", senza pero' aver fatto leggere loro il bugiardino del farmaco.
Non hanno bisogno del vostro consenso, l'iniezione è inclusa nelle pratiche mediche che effettuano nella  sezione dove voi dichiarate di lasciare in cura il vostro bambino, al reparto nursering, per esser lavato, medicato ecc.
Per le sostanze che contiene questa iniezione (alluminio, vedi foto, sostanze che passano facilmente nel cervello del piccolo e che ecciteranno od altereranno i neuroni fin da subito, e poi nel tempo potrebbero generare problemi ....tipo intossicazione del fegato, infatti questa iniezione puo' portare, a stress ossidoriduttivo con diminuzione dei livelli di emissione di glutatione, da parte delle cellule, anche epatiche, perche', nel neonato specialmente, e' stato intossicato da quelle SOSTANZE con l'iniezione di VitaminaK1, e puo' produrre anche e non  solo emolisi), queste sostanze iniettate (vitaminaK1...) sono state sempre  e preventivamente irradiate da Cobalto 60...., quindi ogni genitore avrebbe, secondo i "diritti umani", di denunciare il Ministero della Salute Italiano per complicità premeditata in crimine organizzato !!
Segue alle volte, sempre all'insaputa dei genitori e senza scriverlo sulla cartella clinica, anche la vaccinazione per l'epatite A o B, con vaccino irradiato dal Cobalto 60, tutte sostanze in grado di scatenare anche e non solo malattie autoimmunitarie, sordità, cecità, patologie neurologiche, AIDS, epatite B, epatite C, Cancro, Autismo precoce, ecc.
A due giorni dalla nascita spuntano fuori varie associazioni che vi fanno firmare la vendita del DNA del vostro figlio a Terzi (case farmaceutiche) mediante il prelievo del sangue dal tallone, per la cosiddetta prevenzione delle malattie metaboliche !
Insomma appena nasci ATTENTANO alla tua salute !

La Vitamina K1 negli USA, è stata definitivamente introdotta nei reparti di maternita' nel 1961 in quanto le emorragie erano tante perché facevano circoncisione prima dell'8" giorno di vita, cioe' nel tempo in cui i valori sanguigni del bimbo si stabilizzano. In Italia non so da quando, ma credo poco dopo perché siamo una loro colonia....
La maggior parte dei neonati nella prima settimana di vita sviluppa un certo grado di ittero, che è una colorazione giallastra della pelle. L’ittero è generalmente una condizione benigna. non riesco a trovate statistiche, ma solo dati che affermano che la maggior parte quindi suppongo un 80-90% dei neonati.... siccome il 99,9% dei neonati viene trattato dalla iniezione ed oggi viene fatta in vena....non piu' in muscolo, del Konakion....e' facile capire da dove viene l'ittero nei neonati !
praticamente gli fanno fare una epatite = infiammazione del fegato che gli puo' durare negli anni....
le tossine della Vitamina K1, gliele inoculano alla nascita per far sviluppare malattie...che poi vengono ancora di piu' alimentate ed aggravate con i vaccini !
Tutto programmato da Big Pharma e filiera fin dentro gli ospedali con infermiere e medici ignoranti od in malafede !


A parte il discorso alluminio, vedi foto e porcherie varie dentro l'iniezione della VitaminaK1 (Sostanze che contiene questa iniezione), a fronte di una azione "tendenzialmente razionale" nel dare/iniettare e/o somministrare la vitamina K1, per "evitare emorragie cerebrali fatali", sarebbe più indicato somministrare la vitamina K2 (non aditivata con sostanze tossiche come la K1 e preparate su colture batteriche), se si considera che poi l'integrazione del neonato puo' continuare anche con vitamina D....perchè la vitamina K2 aiuta a fare si che la vitamina D3 venga assorbita e vada veramente dove deve andare, cioè nelle ossa e non nelle arterie.
Quindi a pensare bene la vitamina K1 viene data per salvare dalle emorragie, a pensar male viene data, sapendo poi dei Vaccini fatti dopo poco tempo (3 mesi), per aumentare ancora di più l'effetto di microischemia cerebrale che un vaccino puo' causare in un neonato con barriera ematoencefalica ancora immatura (l'ittero neonatale infatti è pericoloso e viene curato proprio perchè la bilirubina potrebbe finire nel cervello e creare danni !).... Questa e' solo biochimica spicciola e patologia generale...
Precisazione necessaria:
le reazioni in questo caso all'alluminio (presente in VitaminaK1 e Vaccini) dipendono anche da dove arriva, cioe' va, la sostanza tossica, se nei tessuti o fin nella cellula ed a seconda del luogo (organo), variano le tipologie di reattivita' alle sostanze tossiche ed al metalli tossici, senza contare le reattivita' immunitarie del soggetto che sono SEMPRE individuali e non hanno collegamento solo con la quantita'...ma anche e soprattutto con il riconoscimento della vibrazione, cioe' con la frequenza di battimento atomico delle molecole della sostanza inoculata, che la mente/cervello detetta, rivela ed individua in realtime, attivando le opportune e necessarie reazioni di eliminazione che possono essere anche abnormi.... e se non ce la fa, ad eliminarle per le vie naturali emuntorie....sono guai...perche esse vengono facilmente trasportate anche dai macrofagi, specie nel cervello per mezzo della via linfatica) e/o incistata dalla melanina in sospensione nei liquidi corporei e depositata nei tessuti grassi (anche il cervello in particolare).... sostanza che si puo' rendere di nuovo disponibile in certi stati febbrili.....generando gravi problemi, anche neurologici.
Lo stesso meccanismo vale anche per TUTTI i Vaccini e le loro sostanze nocive !

Ricordo a tutti che il farmaco Vitamina K1 chiamato Konakion e' commercializzato da Roche spa, in Italia e nei bugiardini, difficili da reperire in Italia, NON si fa cenno all'alluminio....forse perche' l'alluminio contenuto e' sotto i limiti di Legge...ma nelle indicazioni dell' Ag. Farmaco del governo, si legge:
Avvertenze e precauzioni
Si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere prima di prendere/ di somministrare al bambino o prima che le venga somministrato Konakion.
In particolare informi il medico: - se lei/il bambino soffre di una grave malattia del fegato.
Pertanto il medico sottoporrà lei/il bambino ad esami del sangue per monitorarne la fluidità.
Bambini Non somministri Konakion a bambini di età inferiore ad 1 anno.
Tratto da:
https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_000108_008776_FI.pdf&retry=0&sys=m0b1l3 

...e' per questo motivo che viene facilmente l'itterizia ai bambini appena nati.... per l'intossicazione del fegato, che questi criminali fanno alla nascita, e quando la barriera ematoencefalica si sta ancora rafforzando ... !

 
 

Vitamina K (Konakion)
NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON L'AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) - 26 giugno 2014
Modifica via di somministrazione da intramuscolare ad endovenosa - giugno 2014
Oggetto: Konakion 10mg/ml soluzione orale e iniettabile per uso endovenoso
Modifica via di somministrazione parenterale autorizzata da intramuscolare ad endovenosa
Gentile Dottoressa/Egregio Dottore, l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) in accordo con l'Azienda titolare AIC, Roche S.p.A, desidera comunicarLe le seguenti informazioni in materia di sicurezza relative all'uso di Konakion 10 mg/ml soluzione orale e iniettabile per uso endovenoso - fitomenadione (vitamina K1 sintetica).
Sintesi
- Durante il trattamento con Konakion sono stati segnalati casi in cui la somministrazione intramuscolare determinava un effetto di deposito ed un rilascio continuato di vitamina K1 che potevano causare difficoltà in fase di ripristino del trattamento anticoagulante oltre ad un possibile rischio di formazione di ematomi.
- Dopo attenta valutazione dei dati scientifici presenti in letteratura e di quelli di farmacovigilanza, si è ritenuto necessario, a tutela della sicurezza dei pazienti, modificare la via di somministrazione parenterale autorizzata da intramuscolare ad endovena.
- Gli operatori sanitari devono prestare attenzione alla nuova via di somministrazione del Konakion 10 mg/ml soluzione orale e iniettabile a seguito dell'aggiornamento delle informazioni sul prodotto (Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto, Foglio Illustrativo ed etichette), di cui è riportato l'estratto per pronto riferimento in allegato.
Le modalità corrette di somministrazione del farmaco sono esclusivamente la via orale e la via endovenosa.
Altre informazioni di sicurezza
- Si specifica che la somministrazione endovena di Konakion 10mg/ml era già autorizzata prima dell'aggiornamento delle informazioni sul prodotto (utilizzo limitato in caso di pericolose emorragie da anticoagulanti di tipo dicumarolico) e che tale via di somministrazione era già utilizzata nella pratica clinica descritta in letteratura.
- L'eliminazione della via intramuscolare, che tutela il paziente da un possibile effetto deposito e dal rischio di formazione di ematomi nel sito d'iniezione, non comporta alcuna limitazione terapeutica del medicinale in quanto le indicazioni autorizzate vengono coperte anche dalla via orale.
 Indicazioni terapeutiche
Konakion 10 mg/ml soluzione orale e iniettabile per uso endovenoso è indicato:
In caso emorragie o pericolo di emorragie da grave "ipoprotrombinemia" (deficit dei fattori della coagulazione II, VII, IX e X) di diversa eziologia, incluso sovradosaggio di anticoagulanti di tipo cumarinico, della loro associazione con fenilbutazone ed altre forme di ipovitaminosi K (ad es. ittero da occlusione, affezioni epatiche ed intestinali, e dopo trattamenti prolungati con antibiotici, sulfamidici o salicilati).
Ulteriori informazioni
Tutte le informazioni relative alla prescrizione e agli eventi avversi di Konakion sono consultabili nelle informazioni sul prodotto attualmente autorizzate disponibili sulla Banca Dati Farmaci di AIFA (https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/bancadatifarmaci/).
Richiamo alla segnalazione
I medici e gli altri operatori sanitari sono tenuti a segnalare qualsiasi sospetta reazione avversa associata al medicinale KONAKION.
I medici e gli altri operatori sanitari devono, a norma di legge, trasmettere le segnalazioni di sospette reazioni avverse, tramite l'apposita scheda cartacea (reperibile sul sito http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/tipo_filecb84.pdf) o compilando online la scheda elettronica (http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/scheda_aifa_operatore_sanitario16.07.2012.doc) tempestivamente, al Responsabile di Farmacovigilanza della struttura sanitaria di appartenenza o, qualora operanti in strutture sanitarie private, tramite la Direzione sanitaria, al responsabile di farmacovigilanza della ASL competente per territorio.

Ulteriori informazioni
Qualora necessiti di ulteriori informazioni di natura medica sul prodotto, La preghiamo di fare riferimento al servizio di Medical Information di Roche S.p.A. al numero verde 800.31.21.55 o all'indirizzo e-mail: milano.romis@roche.com ....
...cioe' ci si affida al produttore....FOLLIA TOTALE !

RICERCA Parole nel SITO